Montemarciano: Fit Cisl, "Red & Speed": il dialogo sia la premessa del buonsenso

3' di lettura 05/08/2021 - In una mattina piovosa, in questo periodo di caldo asfissiante, il Sindaco ha ricevuto la delegazione Fit Cisl, e nello specifico il Segretario Generale aggiunto Fabrizio Costantini e il Coordinatore territoriale Ancona Augusto Serrani

Ricorderete, era stato scritto un articolo in cui il coordinatore territoriale "segnalava" il fatto che, pur essendo, gli esponenti della Polizia Locale di Montemarciano, provvisti di "alta ed indiscutibile caratura di conoscenza di leggi e regolamenti", si chiedeva di conoscere quali fossero i criteri, non solo legislativi qualora fossero previsti, secondo cui venivano elevate le multe per il superamento del segnale semaforico a luce rossa. Visto che lavoro nel settore e mi onoro di rappresentare i lavoratori, spiegavo che, un conto è fare un video e "punire" chi passa con il rosso pieno creando grave pericolo, ed un altro è tenere conto di un mezzo di dimensioni maggiori, ad esempio un autobus di 12/18 metri, che, seppur a velocità ridottissima, arriva a ridosso dell'accensione della luce gialla, non può frenare bruscamente come un'auto, perché causerebbe grave danno alla sicurezza dei passeggeri, e pertanto è costretto a proseguire la marcia rischiando, se ci dovesse essere anche un minino di fila, di passare con il rosso, con conseguente "foto" alla targa e relativa contravvenzione.

All'incontro, per il Comune, si è presentato solo il Sindaco, che ringrazio per la sua disponibilità e cortesia, e per tutto l'impegno che ha promesso di mettere nella risoluzione della cosa. Il Comandante, dal canto suo, ha ritenuto opportuno non presenziare. Avremmo preferito la sua presenza dal momento che lo stesso si ere premurato di rispondere. Erroneamente, ma sicuramente non voluto, ha inviato la risposta alla segretaria generale della Fit Cisl marche, anziché al firmatario mancando così di considerazione al mio ruolo e di rispetto sotto il punto di vista personale. A mio avviso, con ogni probabilità, la risposta è stata scritta con estrema foga senza ben comprendere il contenuto dell'articolo, o addirittura senza una lettura approfondita del medesimo. Ad una rilettura congiunta con il primo cittadino, quest'ultimo ha condiviso quanto da noi rappresentato e pubblicato.

A riprova della mia buona fede, ho fatto l'esempio al Sig. Sindaco di quando gli agenti si appostano con l'autovelox lungo la SS16, appoggiandosi in una strada laterale privata, segnalando benissimo la cosa, e mi sono complimentato, perché in quel modo chiunque è portato a procedere nei limiti, e si ottiene sicurezza in un punto molto critico della viabilità.
Avevo constatato personalmente che il giallo, in entrambe le direzioni in cui è presente il rilevatore, dura quattro secondi scarsi. Sempre in regola con la Legge, che prevede da tre a sei secondi, ed il Sindaco si è impegnato ad effettuare dei controlli e a vedere se sarà possibile portarlo alla durata massima consentita. Pare, infatti, che un primo passo in questa direzione sia stato fatto per facilitare chi guida un mezzo da dodici o diciotto metri, e che in un turno, ad esempio, passa in quel punto anche quattro volte in circa sette ore. Tale azione sarebbe una prima mossa di " buonsenso" per venire incontro al lavoratore. Il non presentarsi non è mai foriero di soluzioni, e l'incontro avuto con il Sindaco dimostra proprio che solo con il dialogo ed il confronto, che la Fit Cisl per sua natura ritiene fondamentali, si possono aprire i giusti spiragli per la risoluzione di ogni problematica.


Da Augusto Serrani
Fit – Cisl Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-08-2021 alle 19:26 sul giornale del 06 agosto 2021 - 437 letture

In questo articolo si parla di attualità, augusto serrani, cisl, comunicato stampa, fit - cisl

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cdHq





logoEV
logoEV