Vetro off-limits sul lungomare e in centro: torna il divieto in vigore fino al 19 settembre

2' di lettura Senigallia 02/08/2021 - Niente più bevande o contenitori per alimenti in vetro nel centro storico e sul lungomare. E' entrata in vigore venerdì scorso la nuova ordinanza varata dal sindaco Massimo Olivetti che resterà operativa fino al 19 settembre per tutti i giorni dalle 20 alle 6 del mattino.

L'ordinanza vieta a chiunque di “introdurre o consumare nelle zone indicate bevande o alimenti in contenitori di vetro nelle aree pubbliche”. Un provvedimento che non riguarda solo chi somministra al pubblico cibi e bevande ma riguarda anche i consumatori che in questa orario non possono introdurre contenitori in vetro (portandoseli anche da casa) nelle aree pubbliche e in quelle demaniali marittime. L'ordinanza in particolare è in vigore nel centro storico, in tutta l'area compresa tra viale IV Novembre, Viale Bonopera, via Sanzio, via Dogana Vecchia, via Andrea Costa, via Annibal Caro, via Rossini, stradone Misa e via Petrarca e anche nella zona mare, intesa dal fiume Cesano al confine con il Comune di Montemarciano nell’intera area compresa fra la linea ferroviaria e la battigia, inclusa l’area portuale. L'unica eccezione è rappresentata dalla somministrazione esclusivamente al tavolo, svolto da parte dai bar e ristoranti.

L'ordinanza è stata presa dal sindaco per ovviare ai problemi di sicurezza e ordine pubblico che possono verificarsi nel clou della stagione estiva quando, soprattutto nel fine settimana, moltissimi avventori del lungomare e del centro si riversano in spiaggia o nelle aree pubbliche lasciando poi a terra residui di bottiglie o bicchieri rotti che possono mettere in pericolo l'incolumità dei bagnanti e dei frequentatori del centro e delle aree verdi.

“Si è ritenuto necessario adottare ulteriori provvedimenti, utili a migliorare le condizioni di ordine e sicurezza pubblica per prevenire il verificarsi di episodi di inciviltà e vandalismo che possano recare disagio o pregiudicare l’incolumità dei residenti, dei turisti e degli avventori che frequentano il centro storico e i lungomare durante le serate estive -spiega l'ordinanza- si è rilevato in particolare che la dispersione di bottiglie e contenitori di bevande in vetro può costituire pericolo per l'incolumità di quanti frequentano gli spazi pubblici e anche per la possibilità che tali contenitori vengano utilizzati come oggetti contundenti in grado di provocare gravi lesioni”. I trasgressori dell'ordinanza, siano esercenti che consumatori, rischiamo multe che vanno dai 50 ai 500 euro.






Questo è un articolo pubblicato il 02-08-2021 alle 23:30 sul giornale del 03 agosto 2021 - 640 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cdbl





logoEV
logoEV
logoEV