Più test per abbassare il tasso di positivi? Mangialardi chiede un’immediata smentita ad Acquaroli e Saltamartini

mangialardi 1' di lettura Senigallia 02/08/2021 - “Spero davvero che l’assessore Saltamartini smentisca quanto prima una dichiarazione che, se fosse invece venisse confermata, non solo minerebbe la credibilità sua e dell’intera giunta Acquaroli, ma, peggio ancora, significherebbe che chi è preposto alla tutela della salute dei marchigiani sceglie deliberatamente e irresponsabilmente di giocare con i tamponi per abbassare il numero dei contagi, anziché predisporre un potenziamento del tracciamento”.

A dirlo è il consigliere regionale Maurizio Mangialardi, commentando le affermazioni dell’assessore alla Sanità Filippo Saltamartini, secondo il quale, se ci si avvicinerà alla soglia critica del tasso di incidenza dei positivi al Covid per ogni 100 mila abitanti, spalancando così le porte al ritorno delle Marche in zona gialla, saranno aumentati il numero dei tamponi per abbassare il rapporto.

“Cosa significa – si chiede Mangialardi - ciò che ha dichiarato Saltamartini? Che per far rientrare i numeri si eseguiranno test su persone già vaccinate? Ma il presidente Acquaroli si rende conto di quanto sia grave quanto dichiarato dal suo assessore? Oppure è anch’egli ossessionato dall’idea di evitare un eventuale ritorno in zona gialla al punto da avallare questi escamotage che non tengono in minima considerazione la necessità di contrastare la quarta ondata ormai in corso anche nella nostra regione? Ci aspettiamo parole chiare e definitive sia da parte del presidente che dell’assessore, altrimenti è davvero arrivato il momento di iniziare a preoccuparci”.


da Maurizio Mangialardi
capogruppo regionale PD





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-08-2021 alle 18:29 sul giornale del 03 agosto 2021 - 810 letture

In questo articolo si parla di maurizio mangialardi, politica, s, comunicato stampa, covid 19

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cdbw





logoEV
logoEV