Occhio secco? Sintomi e soluzioni

4' di lettura Senigallia 02/08/2021 - Per sindrome dell’occhio secco si intende un’alterazione del delicato equilibrio che regola la secrezione e la distribuzione del film lacrimale. Infatti, quando si altera la quantità di lacrime oppure peggiora la loro qualità, l’occhio tende a seccarsi.

Se si riduce o si altera la “pellicola protettiva” (film lacrimale) non risulta più lubrificata la superficie oculare esterna (cornea) e compare la sensazione di fastidio.

La secchezza oculare può essere determinata fondamentalmente da due fattori:

• scarsa produzione di lacrime. Le ghiandole lacrimali non producono una quantità di lacrime sufficiente a mantenere la superficie oculare sempre ben idratata.

• eccessiva evaporazione lacrimale. Problematica di solito causata da un’ostruzione o da un cattivo funzionamento delle ghiandole di Meibomio, che si trovano nelle palpebre e sono responsabili della produzione della componente lipidica delle lacrime. Nel momento in cui la parte oleosa del film lacrimale diventa insufficiente, le lacrime evaporano velocemente provocando la sensazione di occhio secco.

La sindrome dell’occhio secco può, inoltre, essere causata da:

• malattie sistemiche
• menopausa
• uso errato o prolungato delle lenti a contatto
• assunzione di alcuni tipi di farmaci (antipertensivi, ansiolitici, antistaminici, ecc.)

Altra causa può essere un’alterazione della dinamica palpebrale; ad esempio un ammiccamento incompleto (mediante l’ammiccamento il film lacrimale si distribuisce uniformemente sulla superficie oculare)

I sintomi che si evidenziano con maggiore frequenza nei soggetti che soffrono di occhio secco sono:

• bruciore oculare
• sensazione di corpo estraneo
• alterata lacrimazione
• arrossamento oculare
• fastidio alla luce (fotofobia)
• difficoltà di apertura delle palpebre per occhio secco al risveglio
• annebbiamento visivo

Il più delle volte questi sintomi si manifestano in persone che si trovano, ad esempio, in ambienti ventosi, fanno uso prolungato di lenti a contatto, frequentano ambienti con aria condizionata o troppo riscaldati.

La valutazione della secchezza oculare va fatta utilizzando appositi test per l’esame della lacrimazione. Lo studio del film lacrimale può essere effettuato sia attraverso un’analisi quantitativa della lacrima prodotta che qualitativa (test di rottura del film lacrimale-BUT).

Le donne, specialmente tra i 40 ed i 60 anni, soffrono più frequentemente di secchezza oculare; molto probabilmente questa maggiore incidenza è dovuta agli squilibri ormonali che avvengono durante la menopausa.

Altri fattori di rischio che potrebbero contribuire alla secchezza oculare sono lo smog, il fumo di sigaretta, l’esposizione eccessiva all’aria condizionata o all’aria calda, l’utilizzo prolungato del computer, del tablet o dello smartphone.

Non è sempre possibile curare alla radice la secchezza oculare ma è possibile comunque attenuarne i sintomi cercando di favorire e mantenere sempre una buona lubrificazione della superficie oculare. A tale scopo la soluzione comunemente più utilizzata sono le lacrime artificiali scelte accuratamente in base alle specifiche caratteristiche del film lacrimale. Possono essere d’aiuto anche lubrificanti sotto forma di gel oftalmici che, nei casi più gravi, permettono di umettare per un periodo prolungato l’occhio, rimanendo a contatto più a lungo con la sua superficie (soprattutto durante la notte).

Se pensi di aver problemi di secchezza oculare puoi prenotare, presso il nostro centro ottico, un esame gratuito del film lacrimale. Inoltre, se sei un portatore di lenti a contatto e nell’ultimo anno non hai fatto controllare le tue lenti o lamenti qualche fastidio, puoi prenotare un controllo gratuito previo appuntamento chiamando lo 071.63314 o il 345.9723535

Prenditi cura dei tuoi occhi! Chiamaci per un appuntamento.

ia Mastai 28 – Senigallia - Tel. 071 63314 - Cell. 345 9723535 - ottica@casagrandelorella.it

LE NOSTRE PROMO

Campagna 2° e 3°occhiale
Se acquisti due lenti da vista avrai la possibilità di avere altre due lenti pagandone soltanto una

Promo bambino
Hai un bambino che porta gli occhiali e ogni anno cambia la sua gradazione? Con l’acquisto di una coppia di lenti avrai la possibilità, entro 15 mesi, di sostituire le lenti, anche cambiando gradazione, pagandone soltanto una.

Promo lenti luce blu
Lenti con filtro luce blu in promozione nel nostro centro ottico optometrico






Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 02-08-2021 alle 00:01 sul giornale del 03 agosto 2021 - 315 letture

In questo articolo si parla di pubbliredazionale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cc2X





logoEV
logoEV