Scegliere il mutuo, le regole per risparmiare

3' di lettura Senigallia 01/08/2021 - Scegliere un mutuo non è certamente semplice, e sono tanti i dubbi che si possono presentare nel momento in cui sia necessario effettuare un confronto tra le diverse offerte.

Tuttavia, iniziando a conoscere qualche regola potrai non solo risparmiare, ma anche effettuare una scelta consapevole della quale non pentirti nel futuro.

Ecco tutte le regole grazie alle quali potrai risparmiare nella scelta del tuo mutuo. E se vuoi avere un accesso semplice alle condizioni contrattuali più favorevoli, scegli il mutuo online più conveniente su Facile.it.

Scegliere un mutuo, iniziare dallo Spread

Qualche anno fa gli italiani hanno iniziato a familiarizzare con il concetto di Spread, ma ancora oggi rimane, per molti, difficile comprendere di che cosa si tratti. Lo Spread può essere indicato come il costo effettivo che ogni banca andrà a richiedere ai clienti per la concessione del proprio mutuo. Questo costo si aggiungerà al tasso di interesse previsto per il finanziamento che sia stato richiesto.

Ovviamente, come puoi immaginare, più basso sarà lo Spread che verrà applicato dalla banca, più bassi saranno gli interessi che dovrai restituire. Lo Spread rimarrà lo stesso durante tutta la durata del mutuo, ecco perché è un dettaglio essenziale. La scelta del mutuo, quindi, verrà influenzata da diversi fattori, e per poter comprendere come comprare una casa con un mutuo ipotecario dovrai conoscere anche questi elementi.

Scegli il mutuo valutando il TAEG

Un altro concetto molto importante relativo alla scelta di un mutuo è costituito dal TAEG. Il TAEG ti consentirà di valutare il costo reale del tuo finanziamento, in quanto questo acronimo indica il Tasso Annuo Effettivo Globale.

Essenzialmente, il TAEG indicherà il costo del tuo finanziamento, un costo che comprenderà anche le spese accessorie, quelle di istruttoria e quelle necessarie per la perizia. Quindi, se vuoi confrontare i diversi mutui dovrai prendere in considerazione il TAEG: comprenderai subito se il finanziamento sia, o meno, conveniente.

Comprare casa con il mutuo, le agevolazioni

Oltre al semplice valore del mutuo, dovrai considerare anche quelle che sono le agevolazioni previste dal nostro ordinamento. In particolare, per chi richieda oggi un mutuo prima casa sarà possibile ottenere alcune detrazioni fiscali che renderanno certamente più conveniente il finanziamento.

Ovviamente, dovrai informarti sull’applicabilità delle condizioni previste per legge alla tua situazione, ma in genere l’acquisto di una prima casa diventa molto più semplice grazie all’adesione a tali disposizioni. Un elemento da non dimenticare riguarda proprio la detrazione: per il momento è prevista una detrazione Irpef pari al 19%, la quale si applicherà sugli interessi passivi.

Questa non potrà superare i 4 mila euro all’anno e, nuovamente, potrai farne richiesta solamente nel caso in cui tu abbia acquistato un immobile come abitazione principale.

Accendere un mutuo: occhio agli altri finanziamenti

Infine, per poter essere un buon candidato per il mutuo dovrai evitare altri tipi di finanziamenti. Questi, infatti, potranno penalizzarti poiché andranno ad intaccare il tuo reddito e ti renderanno, agli occhi della tua banca, meno affidabile e solvibile. Concentrati, quindi, solo sul tuo mutuo evitando altre forme di dilazione.






Questo è un articolo pubblicato il 01-08-2021 alle 23:23 sul giornale del 31 luglio 2021 - 32 letture

In questo articolo si parla di economia, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cc4b





logoEV
logoEV
logoEV