Campanile: "Sul pattinodromo lasciamo decidere i cittadini e facciamo la cerimonia"

1' di lettura Senigallia 28/07/2021 - Ringrazio l’Assessore allo Sport Pizzi per la replica pronta che ha voluto dare alla mia segnalazione sul pattinodromo per la mancata cerimonia pubblica di intitolazione a Francesco Stefanelli.

E’ vero, la richiesta in Prefettura di intitolare a Francesco il pattinodromo è stata della Giunta Mangialardi di cui ero Assessore (non allo sport). Cosa di cui sono sono fiero come tutti i miei colleghi di allora. L’autorizzazione prefettizia, necessaria, è avvenuta l’anno dopo. Questo è l’iter amministrativo.
Poi c’è la parte pubblica che consiste nell’organizzare una appropriata e solenne cerimonia con i familiari, gli amici, gli sportivi, i conoscenti, con tutti quanti hanno stimato ed amato la persona che si vuole ricordare e con l’Amministrazione. Spesso si scelgono occasione speciali. E’ questa che non c’è stata, caro Assessore. Se Mangialardi non l’ha fatta prima di entrare nel tunnel del covid, è questo un buon motivo per non averlo fatto questa Amministrazione pur avendo a disposizione tre manifestazioni di fila, importanti in un momento di tregua dal covid?

La targa era lì, coperta, in attesa della cerimonia pubblica ed è stata “scoperta” d'ufficio pochi giorni prima delle varie manifestazioni, senza nessuno. Questo è il quadro completo.

Nella memoria di Francesco vogliamo recuperare quello che non è stato fatto? Da parte mia, che sono stato amico di Francesco dentro e fuori l’Amministrazione, dico di sì. E sono sicuro che molte persone, a partire dai familiari, sarebbero felici se l’Amministrazione prendesse l’iniziativa per riparare ad un vulnus che, sia come sia, vulnus rimane.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-07-2021 alle 09:58 sul giornale del 29 luglio 2021 - 349 letture

In questo articolo si parla di attualità, gennaro campanile, comunicato stampa, Amo Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cco6





logoEV
logoEV
logoEV