Campanile: "Intitolazione pattinodromo a Francesco Stefanelli nel 'silenzio' dell’Amministrazione"

1' di lettura Senigallia 26/07/2021 - Francesco Stefanelli meritava un trattamento diverso, lui ed i suoi familiari.Noto e amato politico scomparso prematuramente, è stato l'assessore che diede l’avvio ai lavori per la realizzazione del pattinodromo ora a lui intitolato.

In questo caso, si dovrebbe organizzare una sobria cerimonia, invitando ovviamente i familiari, i dirigenti sportivi e dando comunicazione alla cittadinanza per la partecipazione alla scopertura della targa. Pochi minuti, un ricordo affettuoso, la solennità che compete a queste cerimonie, in concomitanza spesso ad eventi importanti.

Il Sindaco Olivetti ed l'Assessore Pizzi queste cose le dovrebbero sapere, anzi le sanno in quanto recentemente si sono resi protagonisti alla intitolazione dell'aula consiliare G.Orciari e del ponte "Angeli dell'8 dicembre 2018".

In questo caso non hanno fatto nulla: non un invito alla famiglia ne' un avviso alle società di pattinaggio di Senigallia, tanto meno alla cittadinanza.
Eppure non sarebbero mancate le occasioni per fare le cose perbene. Nel giro di qualche settimana il pattinodromo ha ospitato i campionati italiani, raduni che hanno visto protagoniste decine di società,la presenza del Presidente Nazionale di pattinaggio Aracu, del presidente del CONI Regionale Luna con Sindaco e Assessori.

Non è possibile che non si sia trovato il tempo e il modo per rendere la testimonianza dovuta, mancando di rispetto alla mamma al fratello e a tutti coloro che hanno conosciuto ad apprezzato Francesco.

Caro Avv. Pizzi, non è Lei l’Assessore allo Sport?






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-07-2021 alle 17:13 sul giornale del 27 luglio 2021 - 538 letture

In questo articolo si parla di attualità, gennaro campanile, comunicato stampa, Amo Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cb0C





logoEV
logoEV
logoEV