Palazzo Gherardi: La Civica risponde, "I risultati che abbiamo ottenuto ce li siamo guadagnati"

La Civica 1' di lettura Senigallia 25/07/2021 - “È un cammino che parte da lontano... No, cari consiglieri di minoranza Campanile e Romano, il cammino parte dal giorno in cui abbiamo vinto le elezioni e ci siamo messi a lavorare in silenzio, rimboccandoci le maniche.

No cari consiglieri di minoranza, i risultati che abbiamo ottenuto ce li siamo guadagnati con il nostro lavoro, in sinergia con gli uffici, andando a sistemare, giorno per giorno, quelle crepe che erano state messe sotto il tappeto o create nell'ultima legislatura dell'Amministrazione Mangialardi.

Quante cose avete lasciato indietro negli ultimi 10 anni? Viale Anita Garibaldi, le frane di Roncitelli, la gestione dei cimiteri cittadini, le frazioni dimenticate, palazzo Gherardi, un patrimonio culturale gettato alla rinfusa all’ex collegio Pio IX, il patrimonio immobiliare comunale scolastico e sportivo privo di manutenzione e tanto altro ancora.

Ogni settimana leggiamo articoli sulle testate giornalistiche che hanno lo scopo di fare solo dell'inutile propaganda, parlate invece di problemi seri, parlate delle cose non fatte da voi nella precedente legislatura, prendete il coraggio di staccarvi definitivamente dal passato, ne guadagnereste sicuramente in credibilità e, soprattutto, ne potrebbe guadagnare la città.
Un ultimo pensiero per il consigliere di minoranza Campanile: lo invitiamo a terminare gli show che sta portando avanti, nei Consigli comunali o nelle interviste. Per favore, la smetta sempre di chiederci dove sta la discontinuità rispetto alla precedente legislatura, accetti il fatto che sia il suo vecchio partito, sia i cittadini, non lo hanno scelto per amministrare la nostra città.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-07-2021 alle 13:17 sul giornale del 26 luglio 2021 - 294 letture

In questo articolo si parla di politica, La Civica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cb1V





logoEV
logoEV
logoEV