Polemica sulla Giornata Mondiale del Rifugiato: "Al Gabbiano assente l'Amministrazione"

2' di lettura Senigallia 22/06/2021 - E' stata la sindaca di Ostra Federica Fanesi ad aprire la serata all'Arena Gabbiano di lunedì che celebrava la Giornata Mondiale del Rifugiato, che ricorre in tutto il mondo il 20 Giugno. L'Ambito Sociale 8 aveva per l'occasione organizzato una serata con la proiezione del film "Nour".

La serata univa i progetti SAI (Sistema di accoglienza e integrazione) dell’Unione dei Comuni “Le Terre della Marca Senone”; si tratta di SAI Adulti Senigallia, che accoglie prevalentemente famiglie e nuclei monoparentali attraverso l’ente gestore Fondazione Caritas Senigallia, e il progetto SAI Minori, gestito da un ATI di cui è capofila la cooperativa Casa della Gioventù Onlus, che accoglie minori stranieri non accompagnati.

A sollevare polemica è stata l'assenza dei rappresentati delle istituzioni e della maggioranza. "All’Arena Gabbiano, in occasione della Giornata Internazionale del rifugiato, proiettano, in collaborazione con Caritas, Sai, Casa della Gioventù, il film Nour che racconta parte della storia di una bambina, rifugiata, di Pietro Bartolo, medico di Lampedusa e degli sbarchi sull’isola con gli innumerevoli drammi umani e lutti che li caratterizza -osserva Fabrizio Volpini- Arena gremita, seggiole tutte occupate. Rumorosa l’assenza della politica cittadina, di maggioranza e di minoranza, salvo rare eccezioni; o non amano il cinema oppure non sono interessati alla storia degli ultimi. Senigallia, città solidale ed accogliente, città interculturale che fine hai fatto?".






Questo è un articolo pubblicato il 22-06-2021 alle 11:55 sul giornale del 23 giugno 2021 - 995 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b79w





logoEV
logoEV
logoEV