Campanile (Amo Senigallia): "Dalle primarie a Bologna una lezione per Senigallia"

1' di lettura Senigallia 21/06/2021 - Con successo di partecipazione le primarie per il candidato di centrosinistra si sono svolte in diversi capoluoghi di regione. In particolare, a Bologna dove candidati veri, candidati alternativi hanno portato alle urne di una assolata giornata estiva migliaia e migliaia di cittadini, vogliosi di esprimere la propria preferenza, nello spirito originario delle primarie.

Le primarie sono uno strumento un po’ arrugginito perché è cambiato lo spirito politico che le aveva generate. Rimangono però l’unico strumento a disposizione dei cittadini per indirizzare le scelte politiche prima del voto. Poi, una volta terminate le primarie, un patto d’onore impegna i partecipanti ad unirsi contro l’avversario del momento.

Quando ci sono più candidati al ruolo di sindaco all’interno dello stesso raggruppamento politico, le primarie obbligano a scelte precise e rendono palesi le strategie sia dei concorrenti che dei personaggi che hanno peso politico e che possono privilegiare la propria carriera politica all’interesse della comunità che dicono di rappresentare.

Ecco perché Bologna rappresenta uno stimolo ed un riferimento per trovare la forza di voltare pagina con un intento costruttivo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-06-2021 alle 13:10 sul giornale del 22 giugno 2021 - 434 letture

In questo articolo si parla di politica, gennaro campanile, comunicato stampa, Amo Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b7Ze





logoEV
logoEV
logoEV