Diritti civili, umani, arte ma anche Zaki e Regeni: Ercole Moroni ha incontrato il sindaco Olivetti

1' di lettura Senigallia 11/06/2021 - Si è tenuto a "Casa Ercole", l'abitazione nelle colline di Belvedere Ostrense, l'incontro chiesto da Ercole Moroni, senigalliese e fiorista di fama internazionale, al sindaco Massimo Olivetti per discutere di tematiche civili e diritti umani alla luce delle recenti "dichiarazioni" di alcuni esponenti dell'Amministrazione.

Nella chiacchierata si è parlato anche della rimozione dello striscione per Giulio Regeni e del rifiuto della cittadinanza onoraria a Patrick Zaki.

"Riguardo l'innominabile, diritti umani, arte. Una chiacchierata fatta immersi nel bello delle colline Marchigiane -ha detto Ercole Moroni- Se non siete felici lottate per i vostri diritti con determinazione, educazione e senza offendere nessuno anche quando si hanno diversi opinioni. Le guerre si possono vincere anche con un fiore".






Questo è un articolo pubblicato il 11-06-2021 alle 19:08 sul giornale del 12 giugno 2021 - 929 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b6Yo





logoEV
logoEV
logoEV