Firmata la convenzione per i lavori, ecco come sarà il "Residence Da Vinci"

2' di lettura Senigallia 07/06/2021 - La Giunta comunale ha firmato la convenzione per l'avvio dei lavori del nuovo “Residence Da Vinci”, il polo turistico che sorgerà dalle ceneri delle ex colonie Enel, sul lungomare Da Vinci. Dopo la variante urbanistica, approvata dalla precedente amministrazione nel 2020, la nuova Amministrazione Olivetti ha siglato un nuovo step che consentirà alla proprietà dell'area di partire con i lavori.

Attualmente l'area è oggetto di pulizia e bonifica e da mesi è affisso il cartello con cui la proprietà, il Gruppo Benni, annuncia come sarà il nuovo residence “Da Vinci”. A dieci anni dalla demolizione dello storico edificio delle ex colonie Enel, che durante la seconda Guerra Mondiale fu anche sede di un campo di concentramento, sembra essere arrivato davvero il momento della svolta. Il progetto di riqualificazione delle ex colonie Enel, che interessa un'area di più di 3 ettari (acquistata ad un prezzo di circa 3 milioni di euro) tra il lungomare e la statale prevede opere private ma anche risvolti pubblici.

Il complesso residenziale è costituito da i due edifici principali e dal parcheggio coperto posto. Entrambi gli edifici residenziali hanno sei piani ed ospiteranno in tutto 28 appartamenti di varie dimensioni: 16 nell’edificio maggiore, 12 in quello minore. L'edificio sarà raggiungibile attraverso due percorsi: uno posto sul lato frontemare e l’altro che si apre sulla strada lato Ancona. Il complesso residenziale da Vinci sarà dotato di diversi spazi condominiali dedicati al relax dei residenti. Lo spazio antistante l’edificio sarà anzitutto occupato da un ampio giardino di uso comune per lo svago e il gioco dei bambini in sicurezza mentre a lato dell'area verde è prevista una piscina di circa 80 mq ad uso dei condomini e con una profondità tale da non richiedere la presenza obbligatoria di un assistente di salvataggio. Al piano terra dell’edificio più piccolo ci sarà poi un'area fitness, sempre ad uso condominiale, pensata per il benessere dei residenti.

Oltre al “privato” c'è poi la componente pubblica. La realizzazione del complesso residenziale “da Vinci” è infatti inserita all’interno di un progetto più ampio che comprende anche la riqualificazione dell’intero tratto di lungomare in corrispondenza dell’area. L’intervento urbanistico, che ha come obiettivo quello di donare una nuova identità agli spazi pubblici, una nuova passeggiata del lungomare che sarà realizzata con una pavimentazione in pietra d’Istria con essenze arboree ad alto fusto per l'ombreggiamento. Il percorso pedonale e le aree di sosta saranno attrezzate con arredi urbani come porta biciclette, elementi illuminanti di diverso tipo e seconda della necessità, panchine e tavolini per la sosta, fino ad accessori tecnologici come totem che consentono di ospitare dispositivi per la sorveglianza, autoparlanti, luci e carica batterie per apparati elettronici.






Questo è un articolo pubblicato il 07-06-2021 alle 11:56 sul giornale del 08 giugno 2021 - 4625 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b50C





logoEV
logoEV