Cos’è un indirizzo IP? Ecco tutte le info

3' di lettura Senigallia 07/06/2021 - Probabilmente ne avrai sentito parlare tantissime volte, ma non hai idea di cosa si parli. Ci riferiamo agli indirizzi IP. Con questa sigla si intende un codice numerico che viene usato da tutti i device che si connettono alla rete e che necessitano di comunicare con una rete locale. Con device intendiamo: pc, tablet, smartphone e quant’altro.

Come conoscere il proprio indirizzo IP

Ci sono diversi metodi per poter risalire ad un indirizzo IP. Senza dubbio quello più facile ed intuitivo è affidarsi ad un servizio trova IP: si tratta di siti web che svolgono proprio questa funzione apposita e che, oltre a questa informazione, consentono anche di conoscere altre informazioni utili (come per esempio quelle relative alla nostra posizione geografica).

Ma, come detto, ci sono anche altri metodi da poter sfruttare. Per esempio, se utilizzi un pc Windows puoi anche utilizzare un metodo “manuale”: dopo aver digitato il comando “Ipcongif” nel prompt dei comandi, tra le varie informazioni che vengono fuori c’è anche quella relativamente all’indirizzo IP del proprio pc. Per accedere al prompt dei comandi puoi digitare i tasti Windows + R, e poi “cmd”. Se hai un Mac, invece, puoi optare per la sezione Preferenze di Sistema, cliccando poi su Network.

Appare evidente come sia sicuramente più semplice ricorrere ad uno dei siti specializzati, come Ipcost.com.

IP: quante tipologie esistono?

Probabilmente non lo sai, ma esistono tante tipologie differenti di indirizzi IP. In primo luogo, la distinzione essenziale, basilare, è quella tra Ipv4 e Ipv6. Per quanto riguarda la prima tipologia, facciamo riferimento a una versione standard, la quale consta di numeri in quattro serie, separati da punti, i quali vanno da 0 a 255.

La prima serie di numeri va da 1 a 191, le altre da 0 a 255. Può essere lampante, a chi abbia un minimo di dimestichezza con la matematica, che le combinazioni sono limitate in questo caso. Col passare del tempo, infatti, potrebbero diventare insufficienti per tutti i device che esistono al mondo.

Discorso inverso, invece, per quanto concerne le Ipv6. Queste sono formate da 8 gruppi a 4 cifre esadecimali, separati da due punti. Questi permettono di combinare insieme una serie infinita di numeri.

Ma non è tutto. Ci sono altre distinzioni essenziali per quanto concerne gli indirizzi IP. Per esempio, la distinzione tra pubblico e privato. Un IP pubblico è un indirizzo che viene usato potenzialmente da tutti gli host presenti in rete, è visibile a tutti. L’IP privato, invece, viene usato in maniera univoca da un solo dispositivo e appartiene ad una specifica rete locale.

E ancora. La distinzione tra IP statico e dinamico è sicuramente molto importante. Quelli statici sono IP che rimangono invariati mentre vengono usati e che servono essenzialmente per reti private. Gli altri, invece, sono usati per navigare online, con il provider che assegna un indirizzo IP casuale di volta in volta (solitamente ogni 24 ore). Quelli dinamici riescono a garantire maggiore sicurezza e protezione dei dati personali.






Questo è un articolo pubblicato il 07-06-2021 alle 13:18 sul giornale del 07 giugno 2021 - 47 letture

In questo articolo si parla di redazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b6aF





logoEV
logoEV
logoEV