Montemarciano: 3° e ultima puntata di 'Raccontaci la tua laurea: ci interessa!' OS.I.A.MO.

5' di lettura 17/05/2021 - I neolaureati dott.ssa Martina Penna e ing. Manuel Palumbo, giovedì 20 maggio ore 19:15 sulla piattaforma ‘Adesso Web’, che ospita la 3° ed ultima puntata della serie ‘Il quarto d’ora accademico - ascoltiamo i giovani laureati’ promossa dall’Osservatorio Infanzia e Adolescenza di Montemarciano, illustreranno le loro tesi di laurea. Le tematiche toccate riguarderanno due ambiti diversi, ma entrambi di importante interesse conoscitivo per la comunità: l’una, in psicologia clinica, ‘Il benessere dei caregiver di pazienti Alzheimer’ e l’altra, in ingegneria dei materiali, ’L’analisi frattografica su alette in macchine del gelato’

La dott.ssa MARTINA PENNA ha conseguito nel 2021 la laurea magistrale in psicologia clinica presso l’Università degli studi di Urbino Carlo Bo, Corso di laurea in Psicologia Clinica, con tesi dal titolo: ’Caregiver Burden e Benessere Spirituale nei caregiver di pazienti affetti da demenza di Alzheimer’. La popolazione mondiale, a causa della riduzione della natalità e dell’aumento dell’aspettativa di vita sta invecchiando, determinando un aumento della prevalenza delle malattie cronico-degenerative tra le quali le demenze. La malattia di Alzheimer (AD) è la forma più comune di demenza.

Quando all’interno di una famiglia viene comunicata una diagnosi di AD non viene colpita solo la persona ma l’intero nucleo familiare e in particolare il caregiver. Prendersi cura di una persona con AD può condurre il caregiver a sperimentare un notevole carico fisico ed emotivo (caregiver burden) che può minare la sua salute fisica e psichica, le relazioni sociali e lo status socio- economico. Il caregiver burden può influire negativamente anche sulla qualità dell’assistenza e portare ad una precoce istituzionalizzazione del proprio familiare, aumentando i costi sociali e sanitari.

Il caregiving, però, può anche essere occasione di soddisfazioni uniche, come una visione più positiva di se stessi, un nuovo senso della famiglia e l’abilità di cambiare le proprie priorità. Queste soddisfazioni appartengono soprattutto alla sfera della spiritualità, fonte di benessere e supporto soprattutto nei momenti di maggior stress. Gli obiettivi di ricerca dell’elaborato sono quelli di rilevare il carico assistenziale percepito da un gruppo di caregiver di pazienti affetti da demenza di Alzheimer in cura presso l’Unità Operativa Complessa (UOC) di Neurologia dell’INRCA-IRCSS di Ancona, al fine di determinare quanto tale stress sia influenzato da alcune caratteristiche socio-demografiche e cliniche (depressione) del caregiver e quanto sia influenzato dal deterioramento cognitivo, funzionale e comportamentale del paziente. Si intende inoltre valutare se il benessere spirituale sia un fattore di protezione del benessere del caregiver misurato in termini di burden e sintomi depressivi.

L’ing. MANUEL PALUMBO ha conseguito nel 2020 la laurea magistrale in ingegneria dei materiali presso l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia Corso di laurea magistrale in Ingegneria dei Materiali con tesi dal titolo: ’Analisi delle superfici di rottura su alette raschianti in polisolfone a contatto con alimenti’. In questo elaborato di tesi è stata condotta un’analisi frattografica su alette raschianti in polisolfone montate all’interno di macchine automatiche dedicata la produzione di gelato. Il lavoro nasce in seguito a danneggiamenti superficiali anomali, verificatisi in applicazione industriale, le cui caratteristiche e forme particolari hanno richiesto specifici approfondimenti. In prima battuta, sono stati studiati gli effetti della temperatura minima di servizio e dello strato di ghiaccio sull’usura della alette durante le operazioni di raschiamento.

Appurata la possibile correlazione tra i fenomeni degrado e i guasti riscontrati, sono state esaminate nel dettaglio le caratteristiche macroscopiche microscopiche delle superfici di rottura. A tal proposito, le tecniche investigative adoperate sono la microscopia ottica ed elettronica a scansione. Le informazioni ottenute dalle frattografie hanno permesso di stabilire come i difetti superficiali e sub-superficiali siano la causa principale dell’innesco e della propagazione di cricche. La modalità di rottura ha quindi fornito indicazioni significative sul meccanismo responsabile del fallimento. Con la presente iniziativa l’Osservatorio, nel mettere la cittadinanza all’ascolto dei suoi laureati, si propone di rendere più visibili anche le esigenze degli studenti di Montemarciano, dove come noto non ci sono né le scuole superiori, né l’università.

Per quanto è dato di sapere, gli studenti, terminata la scuola media inferiore, sono costretti a lasciare Montemarciano per frequentare altre piazze scolastiche del territorio, per lo più Senigallia, ma anche Ancona, Falconara, Jesi. E in queste piazze formeranno nuove relazioni sociali e, soprattutto i più brillanti, coltiveranno i propri nascenti interessi culturali, con il rischio di ridurre pian piano la partecipazione alla vita culturale giovanile in Montemarciano, dove per caduta permangono i tanti problemi della povertà educativa.

Dal dialogo con i neolaureti delle precedenti puntate del ‘quarto d’ora accademico’ è emerso con chiarezza il bisogno per i giovani di Montemarciano di avere luoghi qualificati e curati di socializzazione e di formazione socioculturale, sia per la fascia adolescenziale che giovanile. Ben vengano, pertanto, al riguardo da parte del Comune la riapertura (più volte promessa) del Centro Giovanile di Aggregazione (CAG) per gli adolescenti e il potenziamento della biblioteca in centro universitario. Ma ben venga anche la riapertura di oratori e sale studi parrocchiali. Insieme suddette iniziative potranno avviare una doverosa risposta al diritto al pieno sviluppo individuale e sociale dei minori di Montemarciano, in coerenza con la mission che le deriva dal riconoscimento regionale di ‘Città sostenibile e amica dei bambini, delle bambine e degli adolescenti’.

Nel ringraziare per la gratuità della messa in onda online la piattaforma ‘Adesso Web’, OS.I.A.MO. invita a partecipare all’evento del prossimo 20 maggio la cittadinanza tutta, in particolare i giovani studenti e universitari di Montemarciano.

https://www.facebook.com/livewebenonsolo








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-05-2021 alle 09:33 sul giornale del 18 maggio 2021 - 195 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa





logoEV
logoEV