Sperduta tra le verdeggianti campagne senigalliesi, la Chiesa di Santa Maria Goretti

1' di lettura Senigallia 11/05/2021 - La chiesa in località la Corea venne edificata tra il 1955 e il 1958. La prima pietra venne posta il 10 luglio 1955. Per interessamento della parrocchia di Santa Maria di Filetto, l’edificio ecclesiale fu costruito da un cantiere di lavoro assegnato al Comune di Ostra e diretto dalla ditta Massioni di Ostra.

La sera del 18 ottobre 1958 il Vescovo Diocesano Mons. Umberto Ravetta benedì la nuova Chiesa, primo edificio sacro della diocesi ad essere dedicato a Santa Maria Goretti, la Santa di Corinaldo. Erano presenti, oltre ai fedeli della zona, il parroco di Filetto e Don Francesco Orsi che tanto si era adoperato per la sua costruzione. Dopo la benedizione e la consacrazione dell’altare il parroco Don Sanzio Moretti celebrò la prima Santa Messa.

Da allora la Chiesa, catastalmente sempre ascritta alla Parrocchia di Santa Croce, è stata alle dipendenze della parrocchia di Filetto. La statua di Santa Maria Goretti, opera di Giuseppe Stuflesser di Ortisei, risale al 1965. Nel 2005, a seguito dell’unione della parrocchia di Filetto a quella di Sant’Angelo, la Chiesa di Santa Maria Goretti è diventata dipendente di Santa Croce. Tra il 2015 e il 2018 è stata restaurata ad opera degli abitanti della contrada.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-05-2021 alle 10:34 sul giornale del 12 maggio 2021 - 1369 letture

In questo articolo si parla di attualità, Giancarlo Barchiesi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b2zQ





logoEV
logoEV