Convocato il Consiglio comunale: terza lettura modifica statuto comunale e audizione Fondazione Città di Senigallia all'ordine del giorno

3' di lettura Senigallia 10/05/2021 - Torna di nuovo a riunirsi il Consiglio Comunale. Il programma di massima del calendario delle sedute consiliari, dapprima aveva previsto giovedì 13 maggio per la riunione, ma poi su proposta del Sindaco Olivetti, ai sensi dell’art. 33 comma 5, il Presidente Bello, sentita la Conferenza dei Capigruppo, ha posticipato la seduta a venerdì 14 maggio. La decisione è emersa nell’ultima seduta della Conferenza dei Capigruppo del 6 maggio scorso.

I lavori del Consiglio di venerdì prossimo inizieranno alle ore 14. All’ordine del giorno, dopo la prima ora dedicata alle INTERROGAZIONI SCRITTE A RISPOSTE ORALE e alle INTERPELLANZE ORALI A RISPOSTA ORALE (QUESTION TIME) a disposizione dei Consiglieri, ex artt. 10, 11 e 14 del Regolamento, e le eventuali COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO MASSIMO BELLO E DEL SINDACO MASSIMO OLIVETTI, il Consiglio sarà chiamato a procedere alla terza e ultima lettura della modifica di alcuni articoli dello Statuto comunale, ai sensi dell’art. 84 comma 2 del medesimo atto.

La proposta n. 2021/892 recante “STATUTO COMUNALE – MODIFICA DISPOSIZIONI CAPO 1° - “ORDINAMENTO DEGLI UFFICI” DEL TITOLO 3° (TERZA LETTURA)”, il cui relatore sarà il Sindaco Massimo Olivetti, passerà al vaglio definitivo dell’aula consiliare.

L’Assemblea, subito dopo, nell’ambito della promozione delle audizioni dei rappresentanti del Comune presso enti, istituzioni, aziende, consorzi, ai sensi dell’art. 19 comma 1 lettera e) del Regolamento, su proposta dello stesso Presidente del Consiglio Comunale Massimo Bello, procederà all’audizione del Presidente e dei Consiglieri di Amministrazione della Fondazione Città di Senigallia, l’ente collegato al Comune, che gestisce la struttura residenziale per anziani. Da ultimo, ai sensi dell’art. 13 Regolamento, il Consiglio affronterà l’esame della proposta di Mozione recante “I fatti accaduti il 25 aprile 2021” (Prot. n. 2021/0020301 del 5 maggio 2021) a firma dei Consiglieri Bernardini (Forza Italia), Brescini (Lega), Silvia Tomassoni (FDI) e Barucca (La Civica).

“Con la prossima seduta, il Consiglio disporrà appieno di una propria prerogativa: quella di programmare una serie di audizioni dei nostri rappresentanti in seno ad enti, aziende, istituzioni e consulte, che sono la diretta emanazione dell’Assemblea consiliare”, ha annunciato il Presidente del Consiglio Massimo Bello.

“Nelle sedute della Conferenza dei Capigruppo del 23 aprile e del 6 maggio scorsi – ha aggiunto il Presidente Bello - ho fatto presente, in modo inequivocabile, che la Presidenza del Consiglio avrebbe avviato una serie di audizioni con i rappresentanti del Comune per permettere allo stesso Consiglio di ottenere un'informativa più puntuale della loro organizzazione e delle attività di gestione economico-finanziaria delle strutture. Il Consiglio Comunale, che in proposito considero la sede ideale e più idonea per sviluppare questioni rilevanti di interesse generale, avrà l’opportunità, quindi, di confrontarsi con i vertici della Fondazione, ma soprattutto quella di ascoltarne attentamente le relazioni, che vorranno illustrarne lo stato dell’arte”.

“Il diritto e il dovere all'informazione e all'accesso di notizie circa l'andamento degli enti, delle istituzioni e delle aziende, collegate al Comune, rappresentano uno degli aspetti più importanti, in cui si declina l'attività di indirizzo e di controllo dell'organo di governo Consiglio. Ecco perché ritengo utile, necessario ed opportuno provvedere a tale adempimento, che reputo oltremodo formativo ed informativo per ciascun Consigliere e Gruppo consiliare rappresentato in seno all'Assemblea consiliare, ma anche e soprattutto per i cittadini, che potranno seguire la discussione in diretta streaming oppure sulle frequenze di Radio Duomo Senigallia”, ha detto ancora il Presidente del Consiglio.

“Le occasioni di confronto, quello serio ed approfondito sugli aspetti che riguardano enti importanti della nostra città, debbono essere necessariamente e doverosamente promossi in seno al Consiglio, nell'interesse di Senigallia e del nostro territorio. Credo, pertanto, più funzionale alle finalità e all’utilità dell'audizione, che il CDA della Fondazione venga a relazionare in Consiglio piuttosto che seguire la prassi di farlo in Conferenza dei Capigruppo. Dopotutto, il Regolamento è chiaro: la Conferenza promuove audizioni, ma la sede naturale della riflessione non può che essere il Consiglio”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-05-2021 alle 16:38 sul giornale del 11 maggio 2021 - 497 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b2sO





logoEV
logoEV
logoEV