Campanile (Amo Senigallia): "Le Bandiere Blu servono a Senigallia"

2' di lettura Senigallia 09/05/2021 - Senigallia è bella, ha ottime spiagge libere ed attrezzate, acqua marina pulita e non inquinata, sicurezza diffusa, porto accessibile e dotato delle infrastrutture necessarie, una organizzazione complessiva adeguata e moderna.

Se a dirlo fossero i Senigalliesi o i turisti innamorati della nostra città avrebbero poco valore e la critica minima che potrebbe essere rivolta sarebbe di sfacciata partigianeria. Ma se a dirlo è un Ente no-profit internazionale (Foundation for Environmental Education - FEE) istituito nel 1987 (anno europeo per l’ambiente) basandosi su rilevazioni tecniche affidate ad enti pubblici specifici (ARPA regionale) allora la cosa cambia ed occorre rallegrarsene. Il riconoscimento non implica la bellezza in quanto tale ma un insieme di caratteristiche divise in quattro aree: educazione ambientale ed informazione, qualità delle acque, gestione ambientale, servizi e sicurezza.

Questo per quanto riguarda le spiagge mentre come approdo turistico si aggiungono la responsabilità sociale d’impresa e la partecipazione sociale/comunitaria. Le Bandiere Blu, su cui le Amministrazioni di centrosinistra hanno puntato da oltre venti anni, sono dunque il riconoscimento della bontà di un “sistema” cittadino di vita e di sviluppo sostenibile, che coinvolge i soggetti economici del territorio, i cittadini e l’Amministrazione nello sforzo comune di rendere Senigallia una meta turistica desiderabile e nello stesso una città da vivere anche per i Senigalliesi.

I detrattori potranno sempre dire che la Bandiera Blu va richiesta (come se fosse disdicevole chiedere un riconoscimento che spetta) e che ce l’hanno in tanti. Non è vero. In Italia sono state assegnate solo 198 Bandiere Blu nel 2020, nelle Marche tutte le principali località costiere l’hanno ottenuta e sarebbe imperdonabile che Senigallia non fosse presente. Ecco perché anche l’Amministrazione di centrodestra deve far proprio l’impegno di continuare su questa strada perché la qualità della vita e dell’ambiente dovrebbero essere un patrimonio di tutti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-05-2021 alle 16:35 sul giornale del 10 maggio 2021 - 431 letture

In questo articolo si parla di politica, gennaro campanile, comunicato stampa, Amo Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b2lt





logoEV
logoEV
logoEV