Autobus troppo pieni e assembramenti alla stazione: i genitori, "Un disservizio che paghiamo". I video

1' di lettura Senigallia 09/05/2021 - Assembramenti e autobus troppo pieni e i genitori sbottano. E' successo sabato pomeriggio a causa del sovraffollamento degli autobus che vengono utilizzati dai ragazzi provenienti dall'entroterra.

“Quello che è successo sabato alle 19 si verifica purtroppo quotidianamente -lamenta un genitore- nello specifico l' autobus, essendo l'ultimo e unico che andava da Senigallia verso verso l'entroterra (la linea era Monterado, Castelleone, Corinaldo) è stato sostanzialmente preso d'assalto dai giovani che giustamente dovevano rientrare a casa. Nessun distanziamento e tutti i posti erano occupati. Ad un certo punto l' autista, visto il gran numero di persone presenti sull'autobus, ha chiamato i carabinieri per far presente quanto stava succedendo".

Alla fine alcuni ragazzi sono rimasti a terra. "I ragazzi rimasti a piedi sono rientrati a casa solo grazie all'arrivo dei genitori, tra cui il sottoscritto. È una situazione che oramai capita quotidianamente poichè purtroppo dopo un anno di pandemia non è ancora stato messo a disposizione degli utenti un numero di autobus idoneo. È sufficiente andare il sabato pomeriggio alla fermata degli autobus alla stazione di Senigallia per verificare il tutto. La stessa cosa capita anche al mattino negli orari di inizio scuola. Tra l'altro i nostri ragazzi pagano fior di abbonamenti mensili per un servizio che in realtà è un disservizio”.

I Carabinieri, intervenuti sul posto, hanno effettuato i controlli verificando che l'autobus partisse solo con il numero di passeggeri massimo consentito dalle attuali norme anti Covid.








Questo è un articolo pubblicato il 09-05-2021 alle 22:23 sul giornale del 10 maggio 2021 - 563 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b2mo