Montemarciano: "Raccontaci la tua laurea, ci interessa", l'osservatorio OS.I.A.MO. ascolta i neolaureati

4' di lettura 06/05/2021 - I giovani laureati ing. Ivan Anastasio e il dott. Carlo Zampa, giovedi 6 maggio ore 19.15, raccontando online la loro storia universitaria, tratteranno due temi che ci coinvolgono tutti come comunità: rischio sismico e modelli animali di malattie genetiche, su ‘Adesso Web’, rubrica ‘Il quarto d’ora accademico- ascoltiamo i giovani laureati’ promossa da OS.I.A.MO.

Laureati, per voi l’opportunità di condividere e valorizzare il sapere nuovo e qualificato che avete raggiunto. Giovanissimi, per voi un’opportunità per ampliare il raggio di scelta per il vostro futuro e scoprire prospettive cui forse non avevate mai pensato. Per tutta la comunità, l’opportunità di accorgersi di quanti giovani di alto livello culturale sono nel nostro paese e magari riscoprire il gusto dello studio e dell’arricchimento culturale, per i quali non esistono limiti di età. A Montemarciano non c’è l’università, ma i laureati sì, finora nascosti e silenziosi, non pienamente consapevoli del valore che rappresentano e purtroppo anche poco o per niente ascoltati.

Scopriamo e conosciamo l’alto livello di cultura dei nostri giovani. Con questo spirito, l’Osservatorio Infanzia Adolescenza di Montemarciano (OS.I.A.MO.), attraverso la disponibilità della piattaforma ‘Adesso_Web’, vuol dare voce ai neolaureati, perché ci illustrino il loro ‘know_how’ raggiunto con la tesi di laurea, quale ‘bene comune’ da condividere per far crescere il ‘community know-how’. Montemarciano cresce e si qualifica con il sapere portato dai suoi giovani laureati! La loro storia universitaria, dal momento della scelta per seguire il proprio sogno, alle soddisfazioni e difficoltà del trasferimento e inserimento in ambienti culturali e di vita sociale diversi, più aperti, ma anche più complessi, fino al conseguimento della desiderata laurea, rappresenterà un utile confronto per i più giovani che oggi, a loro volta, si trovano nel tempo dell’orientamento scolastico. Le difficoltà, che hanno dovuto e voluto superare, testimoniano il senso e il valore della conoscenza, dello studio e la bellezza e l’emozione del traguardo raggiunto.

Per i ragazzi/e di oggi e le loro famiglie, per lo più smarriti, sarà importante sentire raccontata direttamente dal protagonista la strada percorsa. Il prossimo 6 maggio ore 19.15-20.00 sui canali fb e youtube di ‘Adesso Web’ (https://www.facebook.com/livewebenonsolo, https://www.youtube.com/channel/UCTyR4EKVvlksiHhuRLXvd3w), a raccontare la propria storia universitaria saranno l’ing. Ivan Anastasio e il dott. Carlo Zampa, su due temi che interessano la comunità: rischio sismico e modelli animali di malattie genetiche. Tutti siamo invitati a partecipare, gli interessati potranno porre domande via chat. L’ing. Ivan Anastasio ha conseguito nel 2019 la laurea magistrale in ingegneria civile presso l’Università Politecnica delle Marche con tesi sperimentale, fatta in Scozia in Erasmus+ University of Strathclyde Glasgow, concernente il settore sismico, in specie il comportamento di particolari dispositivi in ‘gomma armata’ impiegati a protezione delle strutture dagli eventi sismici. Titolo della tesi è ‘Analisi della dinamica non lineare di strutture, isolate alla base, soggette ad eccitazioni sismiche bidimensionali aventi diverse caratteristiche’.

Il medesimo nel 2020 ha conseguito l’abilitazione alla professione di Ingegnere - Sezione A - settore civile e ambientale. Il dott. Carlo Zampa ha conseguito nel 2021 la laurea magistrale in ‘Biotecnologie Animali’ presso l’Alma Mater Studiorum Università di Bologna Dipartimento di scienze mediche veterinarie (DIMEVET), materia ‘Modelli animali di malattie neurologiche e neurobiologia’ con tesi focalizzata sulla CDD (CDKL5 deficiency disorder),una malattia umana in cui si ha un problema a livello del gene CDKL5 che porta alla disregolazione di alcuni meccanismi cellulari. Vengono colpiti sia femmine che maschi in età preadolescenziale. A livello fenotipico, quindi osservabile, si riscontrano problematiche cognitivo-motorie, stereotipie agli arti (sequenze di movimenti ripetuti) e dismorfismo diffuso (quindi deformità varie), accompagnati da attacchi epilettici.

Ad oggi, non è presente nessuna cura contro questa malattia: per questo il laboratorio di cui ho fatto parte ha voluto osservare e testare un modello murino mai provato prima, ricapitolante una mutazione specifica di una piccola paziente, proprio per vedere se questo modello animale potesse ricalcare, in modo più o meno fedele, alcune delle caratteristiche della malattia umana, seguendo questi animali dalla nascita fino all’età adulta. Titolo della tesi è “Caratterizzazione fenotipica di un modello murino umanizzato di CDKL5 deficiency disorder” Nel ringraziare per la gratuità della messa in onda online la piattaforma ‘Adesso Web’, link https://www.facebook.com/livewebenonsolo, https://www.youtube.com/channel/UCTyR4EKVvlksiHhuRLXvd3w, OS.I.A.MO. invita a partecipare la cittadinanza tutta, in particolare i giovani studenti e universitari di Montemarciano.


da Osservatorio Infanzia adolescenza Montemarciano







Questo è un articolo pubblicato il 06-05-2021 alle 10:30 sul giornale del 07 maggio 2021 - 226 letture

In questo articolo si parla di cultura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b1W9





logoEV
logoEV
logoEV