Delitto Roncitelli: il padre killer mostra agli inquirenti i video con le aggressioni di Alfredo

1' di lettura Senigallia 06/05/2021 - Ci sarebbero dei video all'interno di un computer appartenente a Loris Pasquini a dimostrare i comportamenti violenti del figlio Alfredo.

Lo ha riferito al proprio legale Loris Pasquini, il 72enne in carcere a Montacuto con l’accusa di omicidio volontario aggravato del figlio, avvenuto con una pistola detenuta illegalmente. Di questi documenti è stata informata la Procura.

Si tratterebbe di un file, contenente video raccolti nel periodo precedente all'omicidio, che il padre avrebbe dovuto consegnare al Centro di Salute Mentale per mostrare i comportamenti del figlio, con disagio psichico, e provare a cercare una soluzione.

Questi video spiegherebbero la crescente situazione di esasperazione dell'uomo nei confronti del figlio. Una vicenda che andava avanti da tempo, con denunce già nel 2013 e nel 2015 per maltrattamenti in famiglia, che sono state sempre ritirate.






Questo è un articolo pubblicato il 06-05-2021 alle 16:47 sul giornale del 07 maggio 2021 - 1444 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b1YF