Le suore guarite dal focolaio Covid: "Grazie ai medici USCA, sono stati i nostri angeli e pregheremo sempre per voi"

2' di lettura Senigallia 30/04/2021 - Siamo la comunità della Suore delle Poverelle, che abita in via Dante Alighieri 58, una comunità di 13 suore alcune anziane a riposo, altre in attività.

Il 1° aprile – giovedì santo – alcune di noi stanno male con febbre e tosse… richiediamo al nostro medico di base il test rapido per COVID19. Otto sorelle su tredici risultano positive. Improvvisamente il ciclone ha travolto la nostra comunità… sconvolto i nostri programmi, la nostra vita, facendoci vivere il triduo pasquale in modo più evangelico … ma al tempo stesso ci siamo sentite smarrite e sconvolte. Abbiamo avvisato la nostra madre provinciale che ha subito innescato “un segno di solidarietà e di condivisione”…

Sono arrivate da Bergamo e da Salerno alcune sorelle della nostra Famiglia religiosa ad aiutarci, anche perché il nostro personale risultava pure positivo. Più il tempo passava però, più noi stavamo male, tanto che tre sorelle venivano ricoverate in ospedale.... QUESTA SITUAZIONE PERO’ è STATA LA NOSTRA SALVEZZA. Il 13 aprile, visto che la situazione diventava sempre più grave, sono arrivati 4 giovani medici dell’USCA che ci hanno aiutato, hanno subito visitato tutte e 13 le sorelle, ci hanno rifatto i tamponi e siamo risultate positive 12 su 13 suore. Dal 13 aprile i medici dell’USCA ci hanno curato con tanta passione e professionalità.

Ogni giorno per una settimana intera sono venuti più volte e quando non venivano ci telefonavano per sapere come stavamo… Ora che tutto è passato, vogliamo dire veramente GRAZIE a questi giovani medici. Grazie per la loro passione e per la professionalità con la quale ci hanno curate. Vi saremo sempre grate e per voi preghiamo perché possiate essere come dice papa Francesco ai giovani preti, “non arrampicatori, ma appassionati e vicini all’uomo sofferente”.

Ggrazie di vero cuore … sarete sempre nella nostra preghiera.


dalla Comunità delle Suore delle Poverelle





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-04-2021 alle 18:02 sul giornale del 03 maggio 2021 - 1348 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b1lD





logoEV