Ristoratori e baristi scendono in piazza anche a Senigallia: "Vogliamo lavorare e date certe per le riaperture"

2' di lettura Senigallia 13/04/2021 - Gli operatori del food & drinki di MOV, "Movimento Operatori del Velluto - M.O.V." hanno organizzato martedì mattina una manifestazione per sensibilizzare il mondo politico e la cittadinanza sulle gravi problematiche economiche in cui versa il settore turistico e del commercio a causa della pandemia.

Il corteo, guidato dall'avvocato Corrado Canafoglia, si è fermato in piazza Roma, davanti alla sede Municipale. Qui i manifestanti hanno gridato con striscioni e slogan la loro richiesta: "Chiediamo dignità". Da diversi mesi il loro lavoro è bloccato e la loro richiesta è quella di tornare a fare il proprio lavoro e soprattutto di avere delle date certe per le riaperture.

"Chi è qui oggi - ha spiegato l'avvocato Canafoglia - da un anno non incassa. Sappiamo che il Covid c'è ma bisogna trovare regole per conviverci. Chiediamo la riapertura con date certe e regole certe. Gli operatori hanno investito nelle proprie attività e chiedono di riaprire, considerato che si sono anche adeguati alle norme. Qualcuno piange, gli operatori non hanno soldi per pagare le tasse, non sono arrivati i ristori e la mancanza di programmazione non dà certezze per il futuro. È ora di cominciare a programamare. Il sistema si basa anche sulla loro capacità contributiva. Vogliamo rispettare le regole, non abbiamo aperto, ma chiediamo l'apertura di un tavolo tecnico, locale, regionale e nazionale".

Una delegazione di operatori è stata poi ricevuta nella sala del consiglio comunale dal sindaco Massimo Olivetti. "Mi rendo perfettamente conto delle vostre richieste - ha affermato il primo cittadino - sono al vostro fianco e sono pronto ad ascoltarvi in un tavolo permanente comunale e a venire con voi nei tavoli regionali. So bene che senza attività privata non c'è ricchezza per la città e per il paese".

Il sindaco poi come richiesto dagli operatori è sceso in piazza Roma, manifestando la propria vicinanza e ribadendo il proprio impegno al fianco delle attività che stanno vivendo la crisi.

"Siete stati abbandonati - ha aggiunto parlando ai manifestanti - ho dato disponibilità per un tavolo tecnico comunale e regionale. Come amministrazione siamo pronti a prevedere sgravi consistenti per le attività che sono state costrette a rimanere chiuse: ristoranti, bar, palestre, misure da decidere con i rappresentanti degli operatori. Ci tengo a ribadire che sono con voi sia io che tutta l'amministrazione."








Questo è un articolo pubblicato il 13-04-2021 alle 14:21 sul giornale del 14 aprile 2021 - 3047 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, Sara Santini, articolo e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bXdZ





logoEV