Processo Banca Marche: ascoltato come teste Francesco Palese, capo degli ispettori di Bankitalia

banca marche| 2' di lettura Senigallia 12/04/2021 - Nuova udienza lunedì mattina per il processo per il crack Banca Marche tenutasi presso il Tribunale di Ancona. Ad essere ascoltato come teste è stato Francesco Palese, capo degli ispettori di Bankitalia intervenuti tra novembre 2012 e settembre 2013.

Dopo oltre 4 ore di interrogatorio il teste ha riferito che ad agosto 2013 Banca Popolare di Vicenza aveva effettuato un’attività di due diligence dello stato patrimoniale – finanziario di Banca Marche ed era pronta a versare 90 milioni di euro all’Istituto marchigiano per acquistare Cassa Risparmio Loreto, banca partecipata integralmente da Banca Marche e 48 filiali della stessa Banca Marche. Il teste ha ammesso che a settembre 2013 la banca non era in stato di insolvenza, tanto è vero che Bankitalia in quel periodo ha erogato un prestito a favore di Banca Marche per 4 miliardi e 200 milioni di euro.

Questo prestito doveva essere utilizzato per consentire alla banca la sua normale operatività, mentre è stato usato per saldare il debito che Banca Marche aveva verso BCE. L’avv. Canafoglia ha allora rilevato che ad agosto 2013 lo stesso Palese affermava che se BCE avesse richiesto la restituzione del prestito a Banca Marche, l’istituto marchigiano si sarebbe trovato in difficoltà di liquidità. Il teste Palese ha anche riferito che la massiccia opera di svalutazione dei crediti "è stata opera dal Direttore generale Goffi, il quale si muoveva in autonomia rispetto a Banca d’Italia". I toni si sono alzati tra il teste e l’avv. Canafoglia, che patrocina oltre 3.000 risparmiatori, quando Palese si rifiutava di riferire su alcuni importanti passaggi relativi agli accertamenti che Bankitalia ha operato in quel periodo e quando il legale ha ricordato al teste che dai documenti e dalle testimonianze fin d’ora acquisite Goffi operava sotto l’egida di Bankitalia e quest’ultima non poteva ora tirarsi fuori.

L’udienza è stata interrotta in alcune occasioni per gli accesi scontri verbali tra i due. L’udienza è stata rinviata al 26 aprile per continuare l’escussione del teste Palese.






Questo è un articolo pubblicato il 12-04-2021 alle 21:22 sul giornale del 13 aprile 2021 - 300 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, banca marche, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bW06