Delitto di Roncitelli: convalidato l'arresto del padre-killer, resta in carcere Loris Pasquini

1' di lettura Senigallia 07/04/2021 - Il Gip di Ancona Sonia Piermatini ha convalidato l'arresto di Loris Pasquini, il 73enne di Senigallia che ha ucciso con un colpo di pistola il figlio Alfredo di 27 anni, al culmine di una lite nella loro abitazione di Roncitelli.

La decisione è arrivata durante la convalida dell'arresto di martedì scorso. Il Gip ha respinto dunque la richiesta degli arresti domiciliari avanzata dall'avvocato difensore e ha confermato la detenzione in carcere per il rischio "di inquinamento delle prove". Rimessa al pm Paolo Gubinelli invece la decisione se disporre o meno una perizia psichiatrica sul padre omicida come richiesto anche dal legale di Pasquini.

Per il giudice, che nelle sentenza ha paralto di "azione particolarmente cruenta" quella durante la quale Loris ha ucciso il figlio Alfredo, se a Pasquini fossero stati concessi gli arresti domiciliari avrebbe potuto inquinare le prove, soprattutto condizionando la compagna, la donna tailandese con cui vive, unica testimone dell'omicidio.






Questo è un articolo pubblicato il 07-04-2021 alle 19:55 sul giornale del 08 aprile 2021 - 835 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bWp9





logoEV
logoEV