Ostra: Pd, "Sui vaccini serve un cambio di passo della Regione"

vaccino covid pesaro 1' di lettura 28/03/2021 - Sono in arrivo milioni di vaccini, ma le Marche sono in ritardo anche nell'attuale, lenta, attività di fornitura.

La comunità delle valli del Misa e Nevola, dell'area vasta 2, che conta complessivamente più di settantamila abitanti, secondo le indicazioni del generale Figliuolo, necessita di almeno 8 linee di somministrazione del vaccino, aperte 12 ore al giorno, sette giorni alla settimana, pertanto serve un secondo punto vaccinazione e potenziare l’esistente a cui vanno affiancate dall’attività di vaccinazione dei medici condotti, farmacie, vaccinazioni in azienda. La situazione attuale è molto lontana dall'obiettivo, se la regione Marche non è in grado di fare di meglio, ed è così, chieda URGENTEMENTE aiuto al Governo, che si è reso disponibile ad assistere le regioni in difficoltà. Il Covid si batte con le vaccinazioni, non aprendo bar e ristoranti quando non ci sono le condizioni, come suggerisce la Lega.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-03-2021 alle 18:16 sul giornale del 29 marzo 2021 - 523 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, pesaro, comunicato stampa, vaccino covid

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bURv





logoEV
logoEV