Stefania Pagani (Vola Senigallia): "Solo 35 mila euro per la promozione, vale così poco il nostro turismo?"

3' di lettura Senigallia 25/03/2021 - La “luna di miele” della nuova amministrazione comunale sembra ancora continuare, ma con la frettolosa approvazione del bilancio i primi nodi stanno venendo al pettine. E forse si capisce anche il perché di tanta fretta e delle forzature istituzionali compiute, probabilmente per non dare modo a nessuno di avere il tempo necessario per leggere bene alcune scelte non certo condivisibili sia dall’opposizione che, a mi mio avviso, da tanti cittadini interessati al futuro di Senigallia.

Oggi, quindi, voglio affrontare un tema particolarmente importante per la città: il turismo. La pandemia ha messo in ginocchio il nostro sistema di accoglienza turistica dagli alberghi ai campeggi, dai bar e ristoranti agli stabilimenti balneare. E, in definitiva, è caduto in affanno tutto quel microsistema di imprese che rappresenta la struttura portante del mondo produttivo ed occupazionale della nostra città. Dopo anni di proclami quando erano all’opposizione, e con “sparate” iperboliche in campagna elettorale, le forze politiche di centro destra, che oggi amministrano Senigallia, hanno finalmente dato gambe alle loro proposte per il turismo. Rullo di tamburi e… tenete i nervi ben saldi: per la promozione dell’immagine turistica della città il nostro governo cittadino prevede di investire 35 mila euro (capitolo 1337/26 del bilancio comunale). Sì, avete letto bene, 35 mila euro per promuovere il nostro sistema turistico, la spina portante della nostra economia cittadina! Come consigliera, ma soprattutto come cittadina, mi chiedo: cosa ha raccontato il Sindaco Olivetti – che, ricordiamolo sempre, è anche assessore al turismo – agli operatori turistici ed alle loro associazioni di categoria presentando le linee programmatiche di bilancio della nuova amministrazione? Ha comunicato i dati di bilancio o ha continuato a raccontare il libro elettorale dei sogni?

Purtroppo, cari cittadini e cari operatori del settore, i freddi numeri di bilancio sono questi: è stata confermata l’imposta di soggiorno per una prevedibile entrata di 391.574,00 euro e gli investimenti nel settore turistico per 496.000,00 euro (366 mila euro per l’organizzazione del Summer Jamboree, 95 mila euro per eventi e manifestazioni, 35 mila euro per promozione turistica). Al netto del tutto, il più importante comparto economico della città merita un investimento diretto a carico delle casse comunali di soli 100 mila euro e poco più, per l’esattezza 104.426,00 euro. Questo dice il bilancio. Con tutta onestà, ma una cifra del genere vi sembra dignitosa per la prima città turistica della nostra regione? Lo so, l’obiezione dei nuovi amministratori sarà che non avendo “pratica” di bilancio sono ricorsi al copia-incolla delle previsioni di bilancio dello scorso anno. Fatevelo dire di chi come me non sedeva nello precedente Consiglio Comunale, una risposta del genere sarebbe una “toppa” peggiore del buco”, cioè dell’enorme errore che la Giunta Olivetti ha compiuto in sede di bilancio. E allora la risposta, ancora una volta, non può che essere: ma il vostro governo non doveva essere quello della discontinuità e della valorizzazione dell’industria più importante della città?

Io credo che Senigallia e i nostri operatori turistici meritino molto di più, tante risorse aggiuntive rispetto al passato (anche in considerazione di un contesto, inutile spiegare quale, che nel passato non c’era) per la promozione turistica e, almeno per quest’anno, la moratoria del pagamento da parte dei turisti dell’imposta di soggiorno. Immaginate lo slogan: venite a Senigallia, quest’anno non si paga l’imposta di soggiorno! Sono certa che un’amministrazione avveduta e consapevole di gestire le sorti di una città a fortissima valenza turistica avrebbe facilmente trovato nella stesura del bilancio la soluzione per la mancata entrata dell’imposta di soggiorno. Comunque vedo che la “luna di miele” di questa Giunta di centro destra continua. Tutti tacciono. Ma per quanto ancora i cittadini di Senigallia decideranno di tenere gli occhi chiusi?






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2021 alle 18:48 sul giornale del 26 marzo 2021 - 804 letture

In questo articolo si parla di politica, stefania pagani, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bUtE





logoEV
logoEV