Emergenza Covid: a Senigallia 441 positivi e 1186 quarantene, ospedale saturo. Bando per il nuovo primario di chirurgia

ospedale di Senigallia 2' di lettura Senigallia 04/03/2021 - Non si arresta l'avanzata del Covid neanche a Senigallia. In città in una settimana in contagi sono passati da 313 a 441 (26 casi più solo nelle ultime 24 ore) con 1186 persone in quarantena mentre in tutto il territorio i positivi al Covid19 sono 738 contro i 558 di sette giorni fa.

La variante inglese, più contagiosa e che non risparmia neanche i bambini, è stata riscontrata in almeno la metà dei casi. Con questi numeri ad essere sotto pressione è anche l'ospedale di Senigallia che ha raggiunto la saturazione in quanto a ricoveri Covid mentre il personale medico, infermieristico e oss è ormai allo stremo delle forze. Da giorni la l'over-booking dei posti letto si gioca sul sottile filo della gestione dei posti letto, tra chi viene ricoverato e chi viene dimesso, ma da giorni anche il Pronto Soccorso viene utilizzato come pre-ricovero per i malati Covid.

In totale i posti letto Covid all'ospedale di Senigallia sono 31, tra semi-intensivi e non intensivi, e sono sempre tutti pieni tanto che sono stati ricavati tre posti letto anche in un'ala del Pronto Soccorso in modo da poter arrivare ad accogliere 34 malati Covid. Ieri i ricoveri in terapia semi-intensiva erano 23 e 8 quelli in reparti non intensivi il giorno prima i ricoverati in semi-intensiva erano 26 e 5 quelli in reparti non intensivi. Sempre pieni i tre posti Covid al Pronto Soccorso. L'altro giorno in ospedale purtroppo è morta anche una donna di Senigallia, di 73 anni, ricoverata in semi intensiva, che non ce l'ha fatta. La situazione rischia di precipitare senza contare le centinaia di positivi al Covid19, con interi nuclei familiari, che vengono assistiti dai medici di famiglia e dalle USCA per cercare di scongiurare ulteriori ricoveri.

Dopo i mancanti effetti sortiti dalla zona arancione, applicata a Senigallia dieci giorni fa, le speranze di frenare l'impennata di contagi è riposto ora nella zona rossa. La buona notizia per l'ospedale intanto arriva dal bando, aperto ieri, per la nomina del nuovo primario di chirurgia, in sostituzione di Angelo Cavicchi, andato in pensione più di un anno fa. I termini per la presentazione delle domande scadono il 23 marzo, subito dopo è attesa la nomina.






Questo è un articolo pubblicato il 04-03-2021 alle 23:45 sul giornale del 05 marzo 2021 - 2236 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bQ6P





logoEV
logoEV