Comitato Difesa Ospedale: "Il laboratorio analisi deve avere una nuova organizzazione amministrativa"

2' di lettura Senigallia 04/03/2021 - Dallo STUDIO LEGALE ASSOCIATO C.&C. riceviamo una mail il 24 febbraio 2021 il cui contenuto condividiamo e le cui istanze fanno parte delle richieste del Comitato.

E’ infatti da un pò di tempo che chiediamo di cambiare le mansioni degli addetti amministrativi/tecnici del front/office presso il Laboratorio Analisi del Presidio Ospedaliero di Senigallia al fine di tutelare la loro incolumità professionale e personale.

Ribadiamo che i suddetti operatori non debbono effettuare più le operazioni di cassa/riscossione ticket per le prestazioni sanitarie erogate dal laboratorio analisi di Senigallia.

Non hanno atti amministrativi che li obblighino e nessun riconoscimento specifico, pertanto devono essere esonerati da queste operazioni anche per responsabilità di gestione di cassa che non debbono essere loro addossate.

Inoltre non hanno l’obbligo di consegnare i referti che invece debbono essere caricati sulla Direzione Amministrativa Ospedaliera e precisamente alla Cassa CUP dell’ex Palazzina di Radiologia, sede delle attività amministrativa ospedaliere.

Lo stesso avviene per le attività amministrative riguardanti i punti prelievo “territoriali” che sono di competenza del Distretto Sanitario di Senigallia sito in via Campo Boario, quindi della Direzione amministrativa territoriale.

D’altronde queste modalità operative sono ormai applicate in tutte le Segreteria dei laboratori dell’Area vasta2 mentre solo quello di Senigallia ha questa anomalia organizzativa.

Inoltre, causa la prenotazione obbligatoria degli esami, mentre anni addietro si poteva accedere al Servizio senza prenotarsi ora gli utenti debbono recarsi materialmente presso le farmacie comunali oppure presso gli sportelli di cassa/CUP.

La situazione territoriale è anche peggiore perchè a questo spostamento se ne aggiunge uno ulteriore causa il pagamento del ticket con bollettino postale, come avviene per esempio nella frazione di Marzocca e in altri comuni dell' Ambito Sociale n°8.

All’uopo desideriamo sottolineare come da parte di tutte le Istituzioni vi sia l'appello, per una minor diffusione del Virus COVID 19, a limitare il più possibile gli spostamenti e pertanto questo ulteriore disservizio che incide anche sulla sicurezza sanitaria sarebbe evitabile se si potesse prenotare al call-center del CUP REGIONALE, o ad uno dedicato solo alle prenotazioni.

La modalità sarebbe auspicabile perche in questo modo in ospedale si eviterebbero gli assembramenti, che invece si creano !

Spiegateci anche perché per ritirare i referti si danno i numeri dalle 10,15 per le 10,30 e i pazienti devono aspettare davanti al Totem dentro il Laboratorio Analisi.

Se aprissero l’orario un po’ prima si potrebbe prendere il numero e aspettare fuori evitando assembramenti.

È troppo difficile da pensare?








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-03-2021 alle 15:43 sul giornale del 05 marzo 2021 - 353 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, ospedale, senigallia, Comitato Cittadino per la difesa Ospedale Senigallia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bQ3s





logoEV