Covid, Bertolaso: "Tutta Italia a lunghi passi verso la zona rossa"

1' di lettura Senigallia 03/03/2021 - Così il consulente della Regione Lombardia per la campagna vaccinale anti Covid, Guido Bertolaso, in conferenza stampa al Pirellone, a Milano, dopo la seduta di Giunta.

La Lombardia rischia la zona rossa o l’arancione rafforzato? "A me sembra che tutta l’Italia, tranne la Sardegna, si avvicina a passi lunghi. È ovvio che la Lombardia, per le sue caratteristiche economiche, è più vulnerabile di altre regioni. Non sono più preoccupato per la Lombardia che per altre regioni. Bisogna vaccinare! Abbiamo delle statistiche dell’andamento epidemiologico estremamente preoccupanti. Abbiamo un paio di province che sono in zona rossa a tutti gli effetti. All’ospedale in Fiera - ha spiegato Bertolaso - abbiamo 57 pazienti in rianimazione. All’ospedale di Brescia sono 30. Si può fare molto di più rispetto a quello che già stiamo facendo rispetto a questa situazione. Bisogna andare a Bruxelles a battere i pugni".

In merito agli specializzandi: "La legge - ha affermato ancora Bertolaso - dice che gli specializzandi sono chiamati a fare vaccinazioni. Non è facoltativo, è un obbligo. Scriverò al Prefetto di Milano e gli chiederò di chiedere per la seconda volta, l'elenco degli specializzandi. La prima volta ha risposto un solo rettore".






Questo è un articolo pubblicato il 03-03-2021 alle 14:50 sul giornale del 04 marzo 2021 - 222 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, milano, lombardia, articolo, Antonello Staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bQQS





logoEV
logoEV