OpenMunicipio, Enrico Rimini: "Rappresenta trasparenza. E se non c'è nulla da nascondere anche autocontrollo"

2' di lettura Senigallia 01/03/2021 - Abbandonare Openpolis “Open Municipio” per la consultazione dei dati pubblici Comunali, lo potremmo definire come un ritorno al passato ingiustificato, ancora più grave è affermare che le risorse necessarie per mantenere la trasparenza amministrativa verranno utilizzate per “rinnovare il sito del comune”, in primo luogo perché in questo caso il controllato diventa per forza il controllore, in secondo luogo perché nel 2021 non possiamo parlare più di siti, ma di smart portali che viaggiano sempre più in portali collettivi a livello nazionale in merito ad elaborazione dati domande interazioni con la municipalità ecc.

“Open Municipio” a mio modesto avviso rappresenta una trasparenza globale nelle azioni, negli interventi, nelle proposte, nei bilanci, nelle risorse destinate allo sport, cultura ecc.
Ed esse vengono poi comparate tra i vari Comuni, oltre a poter vedere il contenuto degli interventi e delle proposte dei nostri amministratori.

Io stesso prima dell’adozione da parte del nostro Comune ero scettico, perché non conoscevo e non ne avevo compreso l’enorme valore, oggi possiamo dire che sempre più comuni amministrazioni sovracomunali aderiscono, proprio perché, se non vi è nulla da nascondere, diventa anche una praticità di auto controllo per gli stessi.

Spiace constatare un cambio di visione così drastico, in open municipio come nella gestione del nostro stesso ente Comunale, al quale stanno cambiando radicalmente la sua struttura organizzativa, comprendo una differenza di visione ma cambiare radicalmente tutta la struttura nei ruoli, compiti e funzioni, (la Storia ce lo insegna) non porta mai bene all’ente stesso.

In un Comune come quello di Senigallia ad esempio con 45.000 abitanti togliere le funzioni Dirigenziali interne in modo radicale e totale comporterà inevitabilmente nel giro di poco tempo al rischio di un blocco del sistema, considerando il fatto che nei comuni con più di 25000 abitanti è pressoché impossibile non trovare funzioni dirigenziali, questo ovviamente dopo le varie riforme degli enti locali negli anni ’90.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-03-2021 alle 16:20 sul giornale del 02 marzo 2021 - 256 letture

In questo articolo si parla di attualità, enrico rimini, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bQvY





logoEV
logoEV