Municipio di Senigallia: bandiere a mezz'asta per l'Ambasciatore Attanasio e il Carabiniere Iacovacci assassinati in un agguato in Congo

1' di lettura Senigallia 23/02/2021 - Come sta accadendo in tutta Italia, anche la Città di Senigallia avrà le bandiere a mezz'asta in lutto per la morte in Congo del giovane Ambasciatore Luca Attanasio e del Carabiniere di scorta Vittorio Iacovacci.

Lo hanno deciso il Sindaco Massimo Olivetti e il Presidente del Consiglio Comunale Massimo Bello, che esprimono il proprio cordoglio, quello dell’Amministrazione e del Consiglio Comunale alle famiglie dei due servitori dello Stato, ma anche alla famiglia del loro autista congolese, Mustapha Milambo, ferito anch’egli a morte nell’agguato.

"Sgomento e vicinanza propria e di tutta la comunità senigalliese ai familiari delle vittime, all’Arma dei Carabinieri e al Corpo diplomatico del nostro Paese", sono le parole del Sindaco Olivetti e del Presidente Bello. Senigallia desidera ricordare l’Ambasciatore italiano Luca Attanasio e il Carabiniere della sua scorta, Vittorio Iacovacci, che hanno perso la vita, vittime di un attentato, nella Repubblica Democratica del Congo.

Alla Residenza municipale le bandiere saranno infatti a mezz'asta per onorare la loro memoria. Senigallia si unisce così agli altri Comuni italiani, che hanno risposto all’appello dell’ANCI di “manifestare insieme, come un’unica comunità nazionale, la nostra partecipazione – si legge nella nota dei Comuni italiani - alle famiglie, che hanno perso i loro cari e la nostra appartenenza al Paese del quale Attanasio e Iacovacci erano leali servitori.”








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-02-2021 alle 17:39 sul giornale del 24 febbraio 2021 - 401 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bPwP





logoEV