contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > CRONACA
articolo

Sconfigge il covid, ma muore pochi giorni dopo, addio alla storica albergatrice Luciana Paialunga

1' di lettura
3579

di Sara Santini
senigallia@vivere.it


Aveva sconfitto il Covid 19, ma non ce l'ha fatta. È scomparsa a 89 anni, Luciana Paialunga.

La donna aveva aperto con i fratelli nel 1956 un ristorante, poi diventato negli anni '60 il noto Hotel Nettuno, sul lungomare Da Vinci. Una storica famiglia di albergatori, con la struttura che ora è di proprietà del figlio.

La donna, che il 29 marzo avrebbe compiuto 90 anni, era da qualche tempo all'Opera Pia, a dicembre era risultata positiva al Covid 19, ma era asintomatica, poi a inizio gennaio l'aggravamento delle sue condizioni di salute che l'avevano costretta al ricovero all'ospedale di Senigallia. Da qualche giorno sembrava aver sconfitto il virus, era infatti tornata negativa, ma le sue condizioni si sono aggravate fino al tragico epilogo.

" Una donna paziente e disponibile con tutti - la ricorda con affetto il figlio, Stefano Klepp - era brava ad ascoltare e a dare consigli, lasciando poi la libertà di scegliere la decisione da prendere. Una grave perdita per tutti noi famigliari".

I funerali si terranno venerdì alle ore 10 alla chiesa Pio X del Ciarnin.



Questo è un articolo pubblicato il 17-02-2021 alle 21:04 sul giornale del 18 febbraio 2021 - 3579 letture