Ostra Vetere: realizzata per il 10 febbraio “Giorno del ricordo” la rassegna video con letture a tema sul dramma delle foibe

2' di lettura 09/02/2021 - Il dramma degli Italiani in Venezia Giulia, Istria e Dalmazia sarà rappresentato nella rassegna-video voluta dall’Amministrazione di Ostra Vetere per il “Giorno del Ricordo” in memoria dei martiri delle foibe e degli esuli istriani, dalmati e giuliani, con letture a tema eseguite dalla concittadina Francesca Galli che si è prestata gentilmente per l’occasione.

Il 10 febbraio sarà una giornata da dedicare alle tante vittime ripercorrendo la tragica storia di quei fatti che per oltre cinquant’anni sono stati sottaciuti e vissuti nel silenzio ma nitidi nel pensiero dei sopravvissuti. Con l’istituzione del "Giorno del Ricordo" il Parlamento ha dato finalmente voce alle vittime italiane che dal 1943 al 1954 subirono il genocidio nelle foibe istriane.

Il 10 Febbraio 1947, fu firmato il trattato di pace a Parigi che impose all’Italia la cessione alla Jugoslavia di Zara in Dalmazia, dell’Istria con Fiume e di gran parte della Venezia Giulia, con Trieste costituito in territorio libero e ritornato poi all’Italia alla fine del 1954. Si trattò di una rinuncia veramente dolorosa e che la Jugoslavia di Tito rese ancora più pesante mettendo in atto gesti di inaudita ferocia ai danni degli italiani costretti all’esodo.

Oltre ventimila le uccisioni dei connazionali che prima di essere gettati nelle foibe, cavità carsiche profonde fino a 200 metri, subivano ogni sorta di tortura, intere famiglie italiane furono massacrate, molti venivano legati con filo spinato a cadaveri e gettati nelle voragini vivi, nella sola foiba di Basovizza vennero ritrovati quattrocento metri cubi di cadaveri. Anche l’esodo fu drammatico, l’identità italiana veniva sradicata con ogni mezzo.

L’Amministrazione Comunale invita tutti ad unirsi nella commemorazione dei Martiri accedendo alle tre proiezioni video nella prima pagina del sito istituzionale: www.comune.ostravetere.an.it

Il primo sarà introduttivo con lettura e spiegazione di cosa sono le foibe, il secondo la testimonianza delle ondate di violenza nel territorio istriano, e degli orrori messi in atto da Tito mentre nel terzo video potremo ascoltare un passo del toccante racconto del sopravvissuto Graziano Udovisi ex commilitone italiano che fu catturato dai partigiani di Tito e che riuscì a liberarsi dalla foiba con le proprie forze portando con sé il ricordo lancinante della terribile esperienza vissuta.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-02-2021 alle 18:36 sul giornale del 10 febbraio 2021 - 342 letture

In questo articolo si parla di attualità, ostra vetere, comune di ostra vetere, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bNf4





logoEV
logoEV