Sanità, PD: “Dove sono finite le promesse di Acquaroli e Olivetti per il potenziamento dell’ospedale di Senigallia e dei servizi dell’AV2?”

3' di lettura Senigallia 27/01/2021 - L’ospedale di Senigallia e i servizi dipartimentali dell’Area vasta 2 al centro di un’interrogazione presentata dai consiglieri regionali Maurizio Mangialardi, Antonio Mastrovincenzo e Manuela Bora, che andrà presto in discussione all’Assemblea legislativa delle Marche.

Un’analoga azione di pressione sul sindaco e sull’Amministrazione comunale di Senigallia è stata annunciata anche dal capogruppo del Pd Dario Romano e da tutto il gruppo consiliare. Ora i dem si chiedono: dove sono finite le promesse di Acquaroli e Olivetti per il potenziamento dell’ospedale di Senigallia e dei servizi dell’Area vasta 2?”

“Nel corso dell’ultimo quinquennio – spiega il capogruppo regionale Mangialardi - all’ospedale di Senigallia sono stati nominati i direttori delle Unità operative complesse di Medicina, del Centro trasfusionale, di Nefrologia, di Neurologia, di Pediatria e di Ginecologia. Un risultato importante per il processo di potenziamento del nosocomio cittadino, ottenuto grazie a un costante e proficuo rapporto di collaborazione tra la mia Amministrazione comunale e la giunta regionale guidata da Luca Ceriscioli. Un processo che, tuttavia, tanto per l’ospedale di Senigallia quanto per i servizi dislocati nel territorio dell’Area vasta 2, va ora completato. Purtroppo, di fronte all’inerzia dell’attuale giunta comunale di Senigallia, i cui componenti sembrano aver perso la bacchetta magica esibita in campagna elettorale, all’assordante e improvviso silenzio del suo braccio civico rappresentato dal Comitato a Difesa dell’Ospedale, e all’indifferenza dell’Amministrazione Acquaroli, siamo stati costretti a porre il tema in consiglio con un’interrogazione puntuale che cerca di far luce sull’immobilismo venutosi a creare”.

Tra le richieste avanzate dai consiglieri c’è soprattutto la nomina del direttore della Unità operativa complessa di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale di Senigallia, ancora vacante nonostante da mesi sia stato espletato il concorso. Inoltre, i dem chiedono di avviare quanto lo svolgimento dei concorsi per la sostituzione dei direttori dei reparti di Ortopedia, Chirurgia, Gastroenterologia nell’ospedale di Senigallia (già banditi dalla precedente Amministrazione regionale e per i quali sono state già presentate le domande),di individuazione il responsabile Farmacia di Senigallia, e di procedere alla nomina dei responsabili di Otorinolaringoiatria, Oculistica, Fisiatria e Radiologia afferenti alle Unità Operative Complesse di Area vasta 2.

“Chiediamo che la Regione Marche si attivi immediatamente – continua Mangialardi – poiché riteniamo tali nomine indispensabili per l’erogazione dei servizi dell’ospedale di Senigallia e delle altre strutture sanitarie dell’Area vasta 2. Ovviamente, a tale scopo, ugualmente fondamentale è dare soluzione alle criticità del personale sanitario dell’ospedale di Senigallia, a partire dal potenziamento degli organici. Auspico che il presidente Acquaroli, soprattutto in un momento difficile come questo, segnato da una crisi sanitaria senza precedenti, si faccia carico delle questioni da noi sollevate”.

“La situazione dell'ospedale a Senigallia sta diventando critica – aggiunge il capogruppo Dario Romano - ed è bene che si attivino tutti i livelli istituzionali per dare giuste risorse, personale e organizzazione al nostro presidio ospedaliero. Grande rammarico nel vedere che il sindaco ed ex presidente del Comitato a Difesa dell’Ospedale, comitato che ora parla di tutto tranne che di sanità, non sia presente a difesa delle nostre istanze, mentre in campagna elettorale era a braccetto con Acquaroli promettendo grandi cambiamenti in nome della sovranità sanitaria senigalliese. Basti pensare che i due pediatri assunti da poco all’interno dell’area vasta, anziché a Senigallia, sono finiti entrambi a Jesi. Stiamo assistendo a un balletto sulle nomine e sugli incarichi, quando invece ci sono procedure bandite ed esperite da tempo che aspettano solo una risposta precisa e puntuale. Il sindaco si faccia sentire in Regione, se ha a cuore le sorti della sanità cittadina”.

Maurizio Mangialardi
Capogruppo regionale Partito Democratico – Assemblea Legislativa delle Marche

Dario Romano
Capogruppo comunale Partito Democratico – Consiglio comunale di Senigallia








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2021 alle 16:14 sul giornale del 28 gennaio 2021 - 1360 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, partito democratico, pd, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bLnG





logoEV
logoEV