La Regione chiude il Covid Hotel di Senigallia: "Basta una sola struttura regionale"

1' di lettura Senigallia 25/01/2021 - La Regione Marche chiude il Covid Hotel di Senigallia. La decisione è arrivata alla vigilia della scadenza del contratto e la motivazione è legata al fatto che si andrebbe "verso un miglioramento della situazione dei contagi".

La decisione è stata comunicata al direttore generale della Caritas Giovanni Bomprezzi.

"Ci hanno comunicato che al 31 gennaio si chiude il Covid Hotel di Senigallia. I numeri di questi ultimissimi giorni fanno propendere per una sola struttura regionale, individuata anche per garantire un torunover tra le strutture alberghiere selezionate. Come Caritas ci siamo, come sempre, messi a disposizione per essere di aiuto anche in questa grave emergenza. Lo abbiamo fatto con convinzione, professionalità e spirito di collaborazione -commenta Bomprezzi- Ringrazio di cuore tutti gli operatori, i volontari medici ed infermieri dell'ambulatorio Solidale Paolo Simone; ringrazio la famiglia Marchetti, proprietaria dell'hotel, per averci dato fiducia, e il comitato “Un aiuto per l’ospedale di Senigallia". Grazie ai medici dell'USCA e all'intera ASUR, al Comune di Senigallia, alla Regione e la Protezione Civile Regionale per aver sostenuto questa importante iniziativa sociale durante questa pandemia. Quello che conta, per noi della Caritas, che ci sia sempre una struttura, in Regione, pronta ad accogliere chi si trova impossibilitato ad isolarsi".





Questo è un articolo pubblicato il 25-01-2021 alle 12:08 sul giornale del 26 gennaio 2021 - 3166 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bK1R





logoEV
logoEV