Fermo: “Chi la dura la vince”. I Vigili del fuoco restano ad Amandola.

3' di lettura Senigallia 21/01/2021 - Copriranno tutta l’area montana e le zone interne. Nella prossima settimana la firma del contratto per il comodato d’uso gratuito della sede. Dopo polemiche e lotte, l’Amministrazione Marinangeli vince.

Stop al depotenziamento e all’isolamento dell’area montana. Spazio a servizi migliorati, più efficienti e duraturi. Potrebbe essere questa la morale che c’è dietro l’ormai nota storia del Vigili del Fuoco di Amandola.

Finalmente, dopo quasi due anni, la questione si sta avvinando verso la conclusione più giusta. La nuova sede è pronta e tutto procede per il meglio, i Vigili del Fuoco dell’Insediamento dei Sibillini rimarranno ad Amandola.

Una vicenda che aveva suscitato l’interesse dell’intera Provincia e a seguito della quale si erano scatenate polemiche e lotte campanilistiche. Infatti, il coordinamento sindacale Cgil Vvf, Cisl, la Uil del settore, il Sindaco Cesaroni di Comunanza, insieme ai Sindaci della media Val Tenna, oltre ai rappresentanti dei Vigili del Fuoco di Ascoli e Fermo, si erano detti del tutto contrari alla collocazione della sede in Amandola: “Non è una zona baricentrica rispetto al raggio di azione territoriale in cui si deve intervenire. È collocata in un’area inadeguata”. Inoltre c’era stata la proposta di allestire due distaccamenti per coprire in minor tempo l’intero territorio. Insomma, per farla breve, erano tutti contro Amandola, ma alla fine l’Amministrazione Marinangeli ha vinto la sua battaglia.

La sede rimarrà ad Amandola, che ha già ospitato un distaccamento dei Vigili del Fuoco durante i mesi estivi e che dal 2016, dopo il sisma, era diventato stabile. D’ora in poi saranno due le sedi provinciali dei Vigili: una, quella centrale, a Fermo e l’altra nella Città di Amandola e presterà servizio per il territorio montano e le aree interne.

Tutto sta procedendo per il meglio, già nella prossima settimana ci sarà la firma del contratto con il quale il Comune di Amandola fornisce in comodato d’uso gratuito la struttura al Ministero degli Interni, che gestisce l’operato dei Vigili del Fuoco.

La sede è espressione stessa della volontà dell’Amministrazione Comunale di continuare ad ospitare i vigili del fuoco in Amandola. Infatti, lo stabile è stato realizzato proprio dal Comune, utilizzando risorse di bilancio, dopo averlo acquistato a seguito di un’asta. Situato in zona Pian di contro, è stato trasformato in una sede moderna ed efficiente. Con una grandezza di 750 metri quadri, al piano terra presenta uffici, cucine, mensa, spogliatoi, bagni e docce. Molto ampio il garage, con porte automatiche e salendo al primo piano vi è il reparto notte con stanze e camerate.

31 sono i membri assegnati alla sede dei Sibillini, oltre a 3 comandanti. Alcuni vigili giungono da vari parti d’Italia ed hanno scelto di trasferirsi in Amandola insieme alla famiglia e dal punto di vista commerciale ed economico, ci sarà un positivo ritorno per le attività della Città grazie alla costante presenza di "nuovi cittadini acquisiti".

Un grande traguardo raggiunto dal Comune di Amandola ed una significativa vittoria per tutta l’area montana.








Questo è un articolo pubblicato il 21-01-2021 alle 17:53 sul giornale del 22 gennaio 2021 - 228 letture

In questo articolo si parla di attualità, cgil, vigili del fuoco, cisl, vvf, provincia di ascoli piceno, monti sibillini, uil, Comune di Amandola, vigili, provincia di fermo, zona montana, sede, ministero degli interni, articolo, distaccamento, aree interne, alto fermano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bKzO