Priorità alla Scuola: Bene il ritorno in classe da lunedì. Ma lavoriamo per mantenere le Scuole aperte

scuola mascherina studente covid 2' di lettura Senigallia 20/01/2021 - A nome degli studenti, dei docenti e dei genitori che aderiscono a Priorità alla Scuola Marche, siamo felici che gli studenti delle scuole superiori possano anticipare il rientro in classe da lunedì 25 gennaio.

Lo abbiamo chiesto con forza e convinzione, sin dal 5 gennaio, ritenendo ingiusto che in via solo prudenziale e immotivata si sacrificasse ancora il diritto alla scuola in presenza, quando già un piano di trasporti era stato definito e quando i dati epidemiologici delle due settimane precedenti ci facevano permanere in zona gialla e arancione. La riapertura è un primo risultato positivo della mobilitazione che abbiamo messo in atto instancabilmente nelle scorse settimane e che hanno visto la partecipazione di un numero crescente di genitori, studenti e insegnanti. Questo primo risultato ci ripaga dell’impegno profuso, ma non ci fermiamo.

Chiediamo innanzitutto ai docenti che la fase del rientro sia dedicata soprattutto alla ricostruzione della relazione educativa e al recupero degli apprendimenti e non esclusivamente alla certificazione del voto. La didattica in presenza, per il momento, è garantita per il 50%. Pensiamo che si possa e si debba arrivare al 75%, attraverso maggiori risorse per i trasporti e adeguate misure organizzative.

Le scuole vanno tenute aperte anche nel caso di situazioni critiche in futuro, le studentesse e gli studenti hanno diritto di non perdere un altro anno scolastico, è in gioco il loro benessere psico-fisico e del loro futuro. Chiediamo al Governo e alle Regioni le misure necessarie affinché la scuola non debba subire altre interruzioni, garantendo il trasporto in sicurezza, screening sanitari, vaccini, risorse per l’edilizia scolastica che consentano di avere aule ampie e ben areate, la modifica dei parametri per la formazione delle classi. Com’è possibile evitare le “classi pollaio” se il numero MINIMO per formare una classe prima della scuola superiore secondo le attuali norme nazionali è 27? E se le stesse norme prevedono che si possano formare classi anche con 30 e più alunni? Il Next Generation EU prevede più di 16 miliardi per la SCUOLA: chiediamo con forza che questi fondi vengano investiti nelle cose che contano per chi la SCUOLA la vive, e su questo vigileremo!


da Comitato "Priorità alla Scuola"
     Ancona





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-01-2021 alle 19:40 sul giornale del 21 gennaio 2021 - 111 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, comunicato stampa, Comitato Priorità alla Scuola Ancona, Priorità alla Scuola

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bKox





logoEV