Diritti al Futuro: "Gravissimo che un rappresentante delle istituzioni sostenga l'elusione delle norme a tutela della salute"

2' di lettura Senigallia 17/01/2021 - L’iniziativa di “disobbedienza civile” denominata #ioapro è arrivata anche a Senigallia, emergendo dalle cronache locali con la protesta di un locale di Marzocca. Manifestazione pericolosa, resa ancora più grave dalla presenza ostentatadel consigliere comunale di maggioranza di destra Massimo Montesi.

Diritti al Futuro ritiene gravissimo che un rappresentante delle istituzioni sostenga a parole e nei fatti l'elusione delle norme di leggi vigenti, tanto più di quelle normative che promuovono la tutela della salute umana, protetta dalla Costituzione in modo diretto e totale. Inoltre, reputiamo l'episodio ancora più grave poiché, secondo quanto è dato di sapere da notizie di dominio pubblico, il consigliere comunale Massimo Montesi è anche un operatore sanitario che, con queste azioni di manifesta evasione della legge anti-contagio, potrebbe creare serie e negative conseguenze per la salute degli utenti del servizio sanitario per cui lavora.

Se nella "bravata" di venerdì sera si fosse contagiato per il mancato rispetto della norma anti-Covid esercitato in modo così sfrontato e plateale, a quale rischi sottoporrebbe i pazienti del servizio sanitario che verrebbero a contatto con lui? Ci aspettiamo che i responsabili istituzionali procedano con le verifiche del caso e prendano le necessarie conseguenze entro il sistema sanitario locale (sanzioni disciplinari?) e nell'amministrazione comunale (chiedendo le immediate dimissioni da consigliere comunale del sig. Montesi). Atteggiamenti di questo tipo sono irresponsabili e inaccettabili per chi ha un ruolo pubblico! Per quanto riguarda invece le ragioni degli esercenti di ristoranti e bar, noi di Diritti al Futuro (a differenza di alcuni che ritengono ingiustificabili le proteste) riteniamo che il dissenso non vada condannato in modo pregiudiziale, ma piuttosto analizzato nelle sue cause al fine di trovare le giuste risposte e confidiamo che il governo nazionale si muova con ristori mirati in tal senso.

Ci sentiamo di solidarizzare con tutti gli operatori economici e con i lavoratori del settore seriamente preoccupati e in difficoltà per tutti gli effetti economici e sociali della crisi sanitaria che stiamo vivendo, ma contemporaneamente condanniamo politicamente l'atteggiamento di chi, come il consigliere comunale di maggioranza di destra Massimo Montesi, butta benzina sul fuoco, strumentalizzando difficoltà reali e paure legittime.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-01-2021 alle 21:15 sul giornale del 18 gennaio 2021 - 710 letture

In questo articolo si parla di politica, sinistra in festa, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bJO7





logoEV