Avis Senigallia: nonostante l'anno difficile, 3846 volte grazie ai donatori

avis 3' di lettura Senigallia 09/01/2021 - 3846 volte grazie! Nel 2020 i donatori dell’Avis di Senigallia con al timone il neo Presidente Tommaso Conz hanno risposto “presente!" stabilendo un nuovo record assoluto di donazioni nell'anno del 70° anniversario dell'associazione.

Sono state, infatti, 3846 le donazioni effettuate grazie al riscontro generoso dei nostri associati. Da segnalare che negli ultimi anni abbiamo sempre avuto un incremento del numero di donazioni, per questo è doveroso ringraziare gli operatori del centro trasfusionale, i medici e il personale sanitario tutto che grazie alla professionalità e dedizione al lavoro ci hanno permesso di raggiungere questo traguardo. Il sistema di prenotazione, inoltre, permette di effettuare più donazioni venendo incontro alle esigenze mediche e logistiche, scaglionando in maniera ordinata il flusso dei donatori.

Vogliamo per questo ringraziare Cristina e Nadia che ogni mattina prendono le prenotazioni e che accompagnano i nuovi e vecchi donatori con cura e attenzione. Un grande “grazie!” va inoltre a Orlando mente storica e custode della nostra sede. Anche in questo momento di pandemia e difficoltà, la salute e la sicurezza è stata garantita, rispettando tutte le norme anti-contagio e contro la diffusione del virus. Noi del consiglio direttivo ce la mettiamo tutta per migliorare ogni aspetto, cerchiamo di essere attenti alle esigenze dei donatori e restiamo aperti a cogliere ogni proposta per migliorare la vita dei soci. Questo è un punto di partenza che ci apre a nuove sfide, sensibilizzare e diffondere la cultura della responsabilità e della solidarietà, ma anche prenderci cura del benessere psico-fisico dei nostri associati. Per questo stiamo lavorando per creare dei momenti aggregativi (non appena sarà possibile), potenziare e rivedere le convenzioni, collaborare con le istituzioni per realizzare delle opportunità in favore dei soci.

Abbiamo aperto un dialogo che ci ha portato a delineare delle convenzioni per l’area museale della città, grazie al sindaco Olivetti e alla nuova giunta comunale, che come chi li ha preceduti, si sono resi disponibili a un dialogo costruttivo a sostegno delle nostre attività trasversali. Ci dispiace non poter incontrare direttamente i soci Avis, data l’impossibilità di organizzare la consueta cena annuale o momenti aggregativi allargati a tutti. Questo aspetto è quello che più ci è mancato nel 2020. Ma abbiamo anche tanta voglia e speranza di riprendere al più presto le nostre attività associative.

Siamo quindi orgogliosi e sentiamo la responsabilità di rispondere con entusiasmo per continuare a crescere come numero di donazioni e numero di soci, cercando di coinvolgere anche le nuove generazioni per entrare a far parte in maniera attiva della famiglia dell’Avis Senigallia. Donare il sangue è un atto generoso e responsabile, che parte dalla ricerca di uno stile di vita sano, un modo nobile per contribuire in maniera gratuita alla salute delle altre persone. Grazie ai nostri soci che rendono onore e lustro alla nostra città!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-01-2021 alle 10:52 sul giornale del 11 gennaio 2021 - 373 letture

In questo articolo si parla di attualità, volontariato, avis, donatori di sangue, avis senigallia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bIBv