L'8 per il futuro, le iniziative in ricordo delle vittime della tragedia di Corinaldo

2' di lettura Senigallia 04/12/2020 - A due anni dalla tragedia della Lanterna Azzurra di Corinaldo, Senigallia e le Marche non vogliono dimenticare quanto accaduto quella tragica notte.

Diverse le inziative messe in campo nelle città che hanno registrato le vittime in quella tragica notte: Senigallia (Daniele Pongetti, Emma Fabini e la giovane mamma Eleonora Girolomini, Mondolfo (Asia Nasoni), Fano ( Benedetta Vitali) e Frontone (Mattia Orlandi),e che vogliono ricordano le ragazze e i ragazzi strappati per sempre all’affetto dei loro cari.

L8PERILFUTURO è il nome dell’iniziativa che dal 2019 il CO.GE.U organizza l’8 dicembre, data della tragedia della Lanterna Azzurra. Lo scorso anno una iniziativa in piazza del Duomo a Senigallia, aveva visto la partecipazionedi migliaia di persone per condividere il ricordo, la speranza e la lotta per il proprio diritto al divertimento in sicurezza. Quest’anno non sarà possibile organizzare iniziative di questo tipo, ma ci saranno comunque momenti di riflessione.

Martedì 8 dicembre alle 11.45 una messa in Cattedrale per ricordare le vittime, poi alle 18.30 appuntamento in piazza Roma, con i ragazzi del Co.ge.u che leggeranno alcune riflessioni.

L’8 Dicembre, verrà mostrato anche il Manifesto del divertimento in sicurezza, e pubblicato il film prodotto dal CO.GE.U “Parlare nel silenzio", nascita di un manifesto”.

"Il consiglio comunale ha approvato il codice etico etico dell’intrattenimento" - afferma il sindaco di Senigallia, Massimo Olivetti - l'appuntamento delle 18.30 in piazza Roma sarà l'occasione per un abbraccio vrtuale tra le 4 città che hanno vissuto quel dolore, una unione simbolica nel ricordo delle vittime".

"Anche Mondolfo ha votato la delibera sulla Giornata del divertimento sicuro per l'8 dicembre - afferma il sindaco di Mondolfo, Nicola Barbieri - la comunità potrà ricodare la tragedia il 9 dicembre alle 20.45, quando si svolgerà una veglia di preghiera nella parrocchia di Asia".

Momento di ricordo anche a Frontone, alle 18.30 sotto l'albero di Natale in piazza. "Un momento sobrio, come voluto dalla famiglia - sottolinea il sindaco Daniele Tagnani - i fatti di due anni fa sono scolpiti nelle nostre menti e con un piccolo momento di riflessione vogliamo portare avanti il ricordo".

E un ringraziamento al Co.ge.u per le iniziative portate avanti nonostante le difficoltà legate alla pandemia è giunto anche dall'assessore regionale Giorgia Latini. "Da una tragedia nasce un'esperienza virtuosa di riflessione per la collettività - ha sottolineato la Latini - la Regione ha accolto la proposta di istituire una Giornata del divertimento sicuro. La proposta è stata appoggiata dalla Giunta regionale, ora bisognerà metterla in pratica e perchè no, estenderla a livello nazionale".

E di importante confronto tra generazioni parla Giacomo Bramucci di Confcommercio Marche: "E' bello che da questa tragedia sia nato un patto tra giovani e adulti per il codice etico del divertimento, che rappresenta un motivo di speranza anche per il futuro".








Questo è un articolo pubblicato il 04-12-2020 alle 20:11 sul giornale del 05 dicembre 2020 - 902 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bEFN





logoEV
logoEV