Fano: Garage usato come luogo di spaccio, la polizia interviene dopo la denuncia di una mamma

2' di lettura Senigallia 26/11/2020 - La Polizia di Stato ha effettuato a Fano, negli ultimi giorni, un'operazione antidroga finalizzata a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti in città, in relazione alla commissione di reati contro il patrimonio da parte di persone dedite al consumo di droga.

Gli agenti del Commissariato fanese, diretti dal dirigente dott. Stefano Seretti, con l'ausilio delle unità cinofile, hanno identificato 112 persone e controllato diverse persone sottoposte a misure restrittive disposte dall'Autorità Giudiziaria, per aver commesso reati legati al mondo della droga.

Uno di questi ultimi è stato tratto in arresto in quanto inosservante alle prescrizioni imposte dalla sorveglianza speciale a cui era sottoposto, disposta dal Tribunale di Viterbo, in quanto sorpreso dai poliziotti al di fuori del comune di Fano. Lo stesso, inoltre, già protagonista di un recente incidente stradale in città alla guida di uno scooter sebbene con patente revocata, è stato fermato alla guida di un'auto nonostante non fosse più in possesso della patente, motivo per il quale, oltre all'arresto, è stato denunciato.

Gli agenti del Commissariato hanno concentrato i controlli, in particolare, presso alcune zone del centro storico interessate dallo spaccio di droga, finalizzando tale attività alla prevenzione dei furti commessi da consumatori abituali di stupefacenti. I poliziotti hanno notato, in orario serale, movimenti sospetti di alcune persone di fronte ad un esercizio pubblico nonostante fosse chiuso e hanno seguito gli spostamenti di queste persone in piazza Avveduti dove, sfruttando alcune zone buie, effettuavano degli scambi sospetti. Gli agenti, pertanto, hanno inseguito e bloccato due giovani, una ragazza fanese che aveva appena acquistato alcune dosi di cocaina e lo spacciatore, un pesarese già conosciuto alle Forze di Polizia, che è stato trovato in possesso di ulteriori dosi della stessa sostanza stupefacente oltre al denaro, 100 euro, frutto dell'attività di vendita. Quest'ultimo è stato tratto in arresto per spaccio di droga.

In un quartiere periferico della città, i poliziotti hanno sorpreso due giovani, appena maggiorenni, che utilizzavano il garage di uno dei due come luogo di incontro e spaccio con altri giovani fanesi. E' stata la mamma di uno dei due ragazzi, proprietaria del garage, insospettita dagli strani movimenti, a segnalare il fatto agli agenti del Commissariato fanese che, quindi, a seguito di una verifica, hanno sequestrato 24 dosi di marijuana, per un peso complessivo di circa 20 grammi.

I due giovani sono stati denunciati all'Autorità Giudiziaria per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.








Questo è un articolo pubblicato il 26-11-2020 alle 11:59 sul giornale del 27 novembre 2020 - 356 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, fano, redazione, Sara Santini, polizia di notte, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bDxq





logoEV
logoEV