x

Pagani (Vola Senigallia): "Abbiamo colto nel segno, lo striscione per Giulio Regeni l'ha tolto il sindaco"

stefania pagani 1' di lettura Senigallia 14/11/2020 - Abbiamo colto nel segno: lo striscione che chiede la verità per Giulio Regeni, e che stava sulla facciata del Municipio, l’ha rimosso proprio il Sindaco di Senigallia, Massimo Olivetti.

L’autore di questa impresa l’ha scritto, nero su bianco, in una comunicazione inviata al Presidente del Consiglio Conte ed al Ministro degli esteri, Di Maio. Il Signor Sindaco sì è svegliato stamattina con questo pensiero: ha preso carta e penna e ha scritto al governo per rimproverarlo di aver fatto poco per esigere la verità sulla tragica fine in Egitto del giovane ricercatore italiano. Da oggi in poi, il Sindaco Olivetti avvisa che l’amministrazione di Senigallia “seguirà con costanza” la vicenda e terrà d’occhio il governo.

Ma questa azione di vigilanza di Olivetti sarà praticata solo per “questa via”, cioè per lettera. C’è da immaginarsi un ingorgo postale a Palazzo Chigi. Nell’attesa di sviluppi, il Sindaco ha comunicato a Conte e Di Maio, non ai suoi cittadini, d’aver rimosso il “drappo ormai consunto e rovinato”. Non mi risulta che striscioni affissi per Gulio Regeni su altri Municipi e scuole di tutta Italia e anche della nostra città, siano periodicamente portati a lavare. Si ricorda che lo striscione ha un elevato valore simbolico in quanto espressione di solidarietà di tutta la comunità nei confronti della famiglia Regeni.


   

da Stefania Pagani
Vola Senigallia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-11-2020 alle 18:37 sul giornale del 16 novembre 2020 - 1984 letture

In questo articolo si parla di attualità, stefania pagani, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/bB48





logoEV
logoEV
logoEV