Investire nel petrolio: tutte le strategie migliori da adottare per avere successo

4' di lettura Senigallia 12/11/2020 - Se vuoi imparare a investire nel petrolio, è importante sottolineare subito che questo tipo di trading non è per tutti. Se vuoi davvero farlo, puoi scegliere di provarci, ma soltanto dopo aver imparato qualche trucchetto e scoperto quali sono le strategie migliori da adottare.

Il petrolio è stato una fonte di speculazioni e investimenti per diversi anni, per la maggior parte dei commercianti. Ma, come principiante, come investi in una materia prima così volatile? Ci sono alcuni modi per investire nel petrolio, alcuni più volatili e rischiosi di altri.

Prima di affrettarti ad acquistare un contratto futures o chiamare il tuo broker sui prezzi spot, consulta prima la seguente guida per principianti sull'investimento in petrolio. Imparerai tutto ciò che devi sapere su come investire nel petrolio. Se poi penserai di essere pronto o vorrai approfondire il tema, visita il portale di Zona Trading.

Questo sito può essere considerato una guida continuamente aggiornata sul trading on line e che ha lo scopo di essere un punto di riferimento sia per i trader principianti che hanno bisogno di un orientamento ma anche i professionisti che hanno successo hanno la predisposizione a non abbassare mai la guardia e a formarsi continuamente.

Attenti ai principianti

Prima di discutere come investire nel petrolio, è necessario affermare che investire nel petrolio potrebbe non essere il posto migliore per iniziare per un principiante assoluto. Per prima cosa, come abbiamo già detto, il petrolio (come tutte le materie prime) è spesso soggetto a rapide fluttuazioni di prezzo quotidiane.

Un investitore che non ha mai attraversato gli alti e bassi di un mercato potrebbe essere scioccato dall'accedere al proprio conto di intermediazione e vedere che le proprie partecipazioni petrolifere sono diminuite del 50% durante la notte.

Il petrolio è anche quella che potrebbe essere definita una strategia di investimento "pratica". A differenza di un fondo indicizzato, in cui il tuo denaro viene investito passivamente in un'ampia sezione trasversale del mercato azionario, il petrolio in genere richiede di decidere quando acquistare e vendere. Questo va bene per gli investitori a tempo pieno che hanno il tempo di monitorare i propri investimenti tutto il giorno.

Ma per coloro che hanno appena iniziato, sarà difficile mantenere gli occhi attenti che gli investimenti in petrolio richiedono. Francamente, la ricerca suggerisce che poche persone possono farcela. L'eccezione a questa regola sono gli ETF sul petrolio, una strategia decisamente più passiva.

Il petrolio dovrebbe rappresentare una piccola parte del tuo portafoglio

Anche per gli investitori esperti, il petrolio dovrebbe in genere consumare solo una piccola percentuale del portafoglio di investimenti complessivo. Il motivo, ancora una volta, è la diversificazione e la moderna teoria del portafoglio. Non è mai saggio puntare l'intero portafoglio su una singola materia prima volatile che può raddoppiare o dimezzarsi dall'oggi al domani (come spesso fanno le materie prime).

Avere il 20% o il 30% del tuo portafoglio in petrolio sarebbe fantastico se i prezzi del petrolio salissero alle stelle. Questo è ovvio, ma cosa succede quando improvvisamente rovesciamo il governo iraniano e il petrolio a buon mercato inonda il mercato, facendo scendere i prezzi del petrolio? Risposta: il tuffo porta via il 20 o il 30 percento del tuo portafoglio. Cosa non buona.

D'altra parte, mantenendo una piccola fetta del tuo portafoglio (diciamo, 2% o 5%) in posizioni petrolifere, puoi prosperare al rialzo senza essere devastato dal ribasso. Si tratta di trovare il giusto equilibrio tra rischio e rendimento. Ancora una volta, più sei un principiante, più probabilmente dovresti essere conservatore.

Ma comunque c è una cosa che non possiamo dimenticare:il petrolio rappresenta la principale fonte di energia per l'economia mondiale;per questo motivo è una materia prima molto apprezzata e tenuta in considerazione.

Questo combustibile fossile naturale può essere raffinato in vari prodotti commerciali come benzina , diesel, lubrificanti, cera e altri sottoprodotti petrolchimici. Come tale, l'olio è molto richiesto e pertanto, il trading sul petrolio comporta margini bassi quando si prendono posizioni, schemi grafici chiari e alta volatilità.

Gli investitori del petrolio esperti utilizzano strategie chiare tenendo sempre presente che ci sono dei fattori che influenzano la domanda tra i quali la stagionalità e l’offerta come per esempio l’instabilità del Medioriente.






Questo è un articolo pubblicato il 12-11-2020 alle 19:16 sul giornale del 12 novembre 2020 - 209 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bBlb





logoEV