L’Altra Senigallia: vetrate al Foro Annonario o bagni pubblici? Ivano Paolini scrive al sindaco Olivetti

2' di lettura Senigallia 09/11/2020 - Ricevo in merito alla prevista chiusura con vetrate dell’ex pescheria del Foro Annonario, una lettera aperta al neo eletto sindaco Massimo Olivetti, con richiesta di pubblicazione.

Lo scrivente, il Sig. Paolini Ivano, titolare di un esercizio pubblico per oltre 30 anni proprio in quella location, si è rivolto a me in quanto già in passato avevo trattato l’argomento.
Qui di seguito il testo:
“Egregio Sig. Sindaco,
mi chiamo Ivano Paolini in passato esercente per 33 anni di macelleria al Foro Annonario della nostra città, luogo splendido per fare il mercato alimentare da oltre 170 anni, e da quasi 20 in stato di dismissione.
Ora la mia proposta, anzi richiesta, è quella di non chiudere la ex pescheria con vetrate di cui non si sente il bisogno, ma anzi di stornare quei soldi in investimenti per la città in opere di necessità impellente.
Con i circa 200.000 euro stimati si potrebbero ad esempio fare 4 bagni pubblici eventualmente con anche una fontanella d’acqua per rinfrescarsi d'estate (vuoi vespasiani, vuoi chiusi ma anche in struttura), e dare uno stipendio ad un lavoratore part-time per le pulizie per almeno 10 anni.
Di una vetrata alla ex pescheria invece non ne beneficerebbe nessuno mentre, oltre al costo iniziale si dovrebbero aggiungere le spese per pulire almeno mensilmente le vetrate dagli agenti atmosferici e non.
Purtroppo data la carenza di servizi igienici pubblici i nostri concittadini ed i vacanzieri che affollano la nostra città durante la stagione estiva, sono costretti ad utilizzare, per espletare bisogni fisiologici impellenti, i muri dei palazzi, anfratti, porticati e financo i muri del Comune come dimostra la fotografia apparsa su Vivere Senigallia il 19/02/2019 (https://vivere.biz/a4ro).
In passato insieme ad altri colleghi avevamo più volte richiesto agli allora amministratori di rimettere in funzione i bagni pubblici situati i Piazza 4 Agosto ma la risposta è stata sempre che non c’erano fondi sufficienti per rimetterli a norma...
Ora Le chiedo di non spendere inutilmente denaro pubblico per opere di nessuna utilità ma di cercare di utilizzarlo al meglio; opere necessarie ed investimenti (investimento dovrà essere la parola utilizzata in futuro se vogliamo dare una svolta alla nostra amata città dove ormai troppi locali sono desolatamente vuoti ed inutilizzati).
Da ultimo Le segnalo anche un altro articolo, apparso sempre su Vivere Senigallia, riguardante la stessa tematica (https://vivere.biz/a3m4).
RingraziandoLa porgo Distinti Saluti Ivano Paolini”
Come sempre la mia rubrica è aperta a chiunque volesse veder pubblicate lettere o semplicemente fare segnalazioni scrivendo all’indirizzo mail indicato in calce.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-11-2020 alle 11:08 sul giornale del 10 novembre 2020 - 1851 letture

In questo articolo si parla di attualità, ettore coen, L'Altra Senigallia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bBhE

Leggi gli altri articoli della rubrica L'altra Senigallia





logoEV
logoEV
logoEV