Montemarciano: Progetto Montemarciano, "Che fine ha fatto il progetto di videosorveglianza comunale?"

1' di lettura 26/10/2020 - In merito alla vicenda dei danneggiamenti al PalaMenotti i consiglieri comunali di Progetto Montemarciano auspicano pene esemplari per i responsabili e tornano sul tema della videosorveglianza.

"Quello della videosorveglianza del territorio è da tempo molto sentito dalla comunità anche per le note e croniche carenze di personale addetto alla vigilanza e al controllo territoriale -affermano i consiglieri comunali- Nel 2014 fu uno dei temi della campagna elettorale e così durante la scorsa legislatura è stato installato un sistema integrato di videosorveglianza composto da 16 telecamere e un apparato di registrazione per la conservazione delle immagini per una spesa di almeno 50 mila euro.

Tuttavia, tenuto conto che non c'è stata mai diffusione di informazioni utili a far capire alla cittadinanza se la spesa abbia finora dato un contributo fattivo alla richiesta di maggior sicurezza e visto che la percezione è di un territorio insicuro, lo scorso 2 ottobre abbiamo depositato una mozione affinché il Consiglio Comunale impegni il Sindaco e la Giunta Comunale a compiere atti concreti e spiegare ai cittadini come stanno davvero le cose. La speranza è che un sistema di videosorveglianza efficace funga da deterrente rispetto ad azioni come quelle che ha subito il PalaMenotti o anche ad altri crimini".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-10-2020 alle 16:19 sul giornale del 27 ottobre 2020 - 302 letture

In questo articolo si parla di montemarciano, politica, Progetto Montemarciano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bzLX





logoEV
logoEV