Dottor Stranumore: "Nel calcio e nella politica, vietato scartare i migliori"

2' di lettura Senigallia 21/10/2020 - Inauguriamo con un commento all'inizio della nuova Consigliatura una nuova rubrica a cura di Giacomo Valeri, il dottor Stranumore.

Faccio una confessione: a me Dybala non è mai piaciuto. È un giocatore atipico e troppo lento per questo calcio. Tuttavia ne riconosco il talento, apprezzo le sue giocate. E sarei contrariato se, con i giocatori a disposizione della Juve, Pirlo non lo schierasse titolare. Dico di più. Mister Pirlo non potrà permettersi di tenere un talento del genere in panchina a lungo.
Stesso discorso vale per l'interista Eriksen. Può non essere il mio giocatore preferito. Non ha il passo che piace a me, non è il trequartista moderno che con uno strappo ti risolve la partita. Ma ha classe, ha tecnica, ha colpi. E mister Conte, ogni volta che decide di non schierarlo, si espone a critiche dure.

Oggi abbiamo assistito al primo consiglio comunale. L'opposizione ha deciso di non sprecare una proposta. Ha scelto di non indicare come Presidente del Consiglio comunale uno dei suoi, che mai avrebbe potuto spuntarla. Ha fatto un passo incontro alla maggioranza. Dario Romano ed Enrico Pergolesi hanno pescato nel centro-destra un nome di spessore. Hanno proposto Luigi Cosmo Damiano Rebecchini come garante di tutti. Uno che ha tutte le carte in regola per poter fare quel ruolo.
E la maggioranza che ha fatto? Si è divisa (di già) bocciando, di fatto, Rebecchini.
Con 13 voti, Massimo Bello, viene eletto Presidente del Consiglio. 13 voti su 15 a disposizione. Significa che alla prima votazione la maggioranza non è stata compatta, ha bocciato uno dei suoi e ha eletto il Presidente senza il consenso di tutti i consiglieri a disposizione.
Rebecchini e Paradisi. I due grandi esclusi. Rebecchini bocciato oggi in favore di Bello. Paradisi nemmeno preso in considerazione per un assessorato e qualche delega (cultura e sport) che gli spettavano di diritto.
Paradisi e Rebecchini in politica, come Dybala ed Eriksen nel calcio, non esprimono i miei gusti ma sono, senza ombra di dubbio, gli uomini migliori, gli esponenti di maggiore spessore nella rosa a disposizione.
Tagliarli fuori è una follia. La prima.
Viene da chiedersi: perché?






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-10-2020 alle 19:54 sul giornale del 22 ottobre 2020 - 746 letture

In questo articolo si parla di politica, Giacomo Valeri, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bzix

Leggi gli altri articoli della rubrica Dottor Stranumore





logoEV