Stanco di essere calvo? Ecco le informazioni sul pre e post Tricopigmentazione

4' di lettura Senigallia 21/10/2020 - Molto spesso le persone non si sottopongono a trattamenti efficaci e semplicissimi per la paura di non conoscere la procedura, tutto quello che avviene prima (come prepararsi, cosa fare) e tutto quello che aspetta loro dopo. Ma la Tricopigmentazione è davvero una tecnica efficiente?

Ti senti insicuro e non sai che fare? Da un lato vorresti sottoporti anche tu a questo particolare trattamento rinomato in tutto il mondo e che sembra dare risultati miracolosi, ma dall'altro hai paura perché non sai niente sul suo procedimento e su quali ripercussioni potrà avere su di te, sul tuo organismo. Sei persino poco informato riguardo ai costi e pensi che, forse, il patrimonio che dovrai andare a spendere (secondo le idee che ti sei fatto) è un gioco che non vale la candela?

Tranquillo, ti forniremo tutte le informazioni di cui hai bisogno. Non smettere di perseguire i tuoi sogni e risolvere i tuoi problemi di autostima soltanto perché non hai abbastanza dati alla mano.

Se sei interessato alla Tricopigmentazione a Roma, il nostro consiglio è quello di approfittarne, ma prima leggi tutto quello che c'è scritto in questo articolo, fino alla fine del pezzo. Saprai così tutto quello che c'è da conoscere riguardo a questo argomento. Così niente ti potrà prendere alla sprovvista.

Tricopigmentazione: cosa succede prima del trattamento?

Molto probabilmente questo già lo sai ed è per questo che cominci a sentirti nervoso: devi rasarti la testa, completamente. Il massimo di lunghezza consentita, quando ti presenti dall'esperto, è di due millimetri.

Molti a questo punto si trovano in difficoltà, perché chi già soffre di calvizie ha il terrore di eliminare anche quei pochi capelli che gli sono rimasti. Preferirebbe evitare di dire addio ai suoi ultimi, persistenti amici. Eppure questo deve accadere, se vuoi apparire stupendo. Un piccolo sacrificio iniziale per un enorme risultato soddisfacente e gratificante.

È necessario rasarsi? Praticamente è impossibile procedere senza adoperare prima il rasoio, dal momento che la presenza anche di pochissimi capelli rende arduo il lavoro del professionista. Se gli farai fare il suo lavoro, non te ne pentirai, questo è poco ma sicuro.

Se hai cicatrici fresche sulla testa, non puoi sottoporti alla Tricopigmentazione, almeno fino a quando la ferita non è completamente chiusa, vecchia e cicatrizzata. Non ti preoccupare se conservi qualche brutto segno anti-estetico sul capo: molti si fanno fare la Tricopigmentazione proprio allo scopo di nascondere le cicatrici e non tenerle più in bella mostra.

Se devi fare la Tricopigmentazione, ma assumi dei farmaci come parte di una cura continuativa, assicurati con il medico e con il professionista che opererà sulla tua testa che le medicine siano compatibili con i trattamento. Non tutte lo sono e alcune potrebbero persino alterare il risultato. Sarebbe un peccato fare tanta fatica e pagare un trattamento che non serve proprio a nulla. Dunque, informati bene prima.

Inoltre, non devi pensare che scegliere intanto la Tricopigmentazione voglia dire rinunciare a sottoporsi in futuro a un trapianto chirurgico di capelli, non è così. Una cosa non esclude l'altra. Sono comunque due porte aperte.

Attenzione alla disinformazione che a volte esiste sul web:bisogna sapersi informare bene perché spesso succede che ci sono siti che diffondono notizie e teorie molto fantasiose anche su questo settore, che è sempre più in espansione.

Andiamo ora a vedere quello che succederà dopo il trattamento di tricopigmentazione!

Tricopigmentazione:cosa c è da sapere sul post trattamento!

Molte persone, ed è comprensibile, quando si informano sulla fase post trattamento di tricopigmentazione si focalizzano sui tempi di recupero. Chiaramente la paura principale è quella di non riuscire a riprendere le proprie abitudini in poco tempo, ma su questo aspetto le notizie sono positive.

Infatti il trattamento di tricopigmentazione è in generale poco invasivo e nella maggior parte dei casi si conclude in mezza giornata,tranne nei casi in cui la persona soffre di alopecia. In quest’ultimo caso sarà necessario fare delle sessioni di due giorni:subito dopo potremmo notare un alone rosso nella zona trattata e che dovrebbe scomparire in circa 24 48 ore.

Lo specialista consiglierà delle pomate lenitive che andranno ad accelerare il processo di scomparsa e in generale il processo di guarigione completo durerà 30 giorni.






Questo è un articolo pubblicato il 21-10-2020 alle 18:28 sul giornale del 21 ottobre 2020 - 217 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/byG0





logoEV