Il saluto di Mangialardi a Senigallia: "Grazie di tutto. Il mio impegno per i problemi della città e del territorio continua"

3' di lettura Senigallia 22/09/2020 - "Intendo utilizzare queste ultime ore da sindaco di Senigallia per rivolgere un saluto ai miei concittadini e a tutti gli abitanti dell'Unione" Le Terre della Marca Senone", di cui ho avuto l'onore di ricoprire la presidenza.

Sta per concludersi un impegno nell'Amministrazione comunale durato complessivamente oltre vent’anni durante i quali ho dedicato quotidianamente tutto me stesso non solo a rendere migliore e sempre più vivibile Senigallia, ma a farne davvero qualcosa di unico. È stato un lungo viaggio, in cui ho avuto l’onore di avere al mio fianco amministratori competenti, imprenditori seri e veri, un vasto arcipelago di organizzazioni di volontariato, sia laico che cattolico, associazioni sportive, culturali ed espressione del mondo femminile, ma soprattutto tantissimi cittadini, molto spesso giovani pieni di entusiasmo, che anche attraverso le Consulte comunali hanno colto e condiviso la visione, il disegno strategico, l’idea di città che stava dietro ogni progetto urbanistico, dietro ogni iniziativa culturale, dietro ogni intervento sociale. E se oggi, non senza una certa emozione, provo a riavvolgere il nastro della memoria, posso dire che la passione messa in qualsiasi decisione presa è stata ampiamente ripagata dal vedere una Senigallia completamente trasformata, non solo sul piano urbanistico, economico e culturale, ma anche e soprattutto sul piano sociale, dove una comunità forte e coesa è pronta ad affrontare le sfide del futuro.

In questi anni Senigallia è diventata una città turistica a tutto tondo grazie a interventi che hanno completamente riqualificato il centro storico e alla rigenerazione di spazi che hanno restituito ai cittadini luoghi nascosti o dimenticati. Interventi che hanno permesso di attirare investimenti importanti, in particolare nel settore dell’enogastronomia, e di rendere la città un teatro all'aperto per grandi eventi internazionali che la rendono oggi subito identificabile in tutto il mondo.

Ma non va dimenticato che Senigallia è divenuta un modello anche per la qualità dei servizi alla persona, una vera e propria città dei diritti, grazie alla realizzazione di importanti interventi nel campo della disabilità, degli anziani, dei minori, del disagio abitativo e del contrasto alla povertà, sia in termini di risorse finanziarie che di personale, con l’obiettivo di fare del welfare locale non solo uno strumento di coesione sociale, ma anche di inclusione, crescita e sviluppo di ciascun individuo.

Un ringraziamento particolare lo voglio rivolgere ai dipendenti comunali, che hanno rappresentato il motore di questa trasformazione, contribuendo con competenza alla sua elaborazione e sostenendo con dedizione la sua attenzione.

Il responso delle urne nella corsa per la presidenza della Regione Marche non può naturalmente lasciarmi soddisfatto, ma mi riempie di orgoglio e commozione aver largamente superato qui, ancora una volta, nella mia città, la soglia del 50% dei consensi.

Un risultato straordinario, che oltre a testimoniare il grande apprezzamento per come la città è stata profondamente ridisegnata, dimostra anche e soprattutto come io sia riuscito a lasciare un segno profondo nel cuore dei miei concittadini. E questo rappresenta per me un riconoscimento di valore inestimabile, che nessun incarico istituzionale, neppure il più prestigioso, potrà mai eguagliare.

Ovviamente la storia non finisce qui, perché da oggi si apre una pagina nuova. E i cittadini di Senigallia e dell'intero territorio delle valli del Misa e del Nevola sanno che potranno continuare a contare sul mio infaticabile impegno per cercare le risposte ai loro problemi e ai loro bisogni. Infine i miei più sinceri auguri di buon lavoro al nuovo sindaco, perché questa città lo merita e i suoi meravigliosi cittadini ancora di più".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-09-2020 alle 11:33 sul giornale del 23 settembre 2020 - 4419 letture

In questo articolo si parla di attualità, maurizio mangialardi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bwIN





logoEV