x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
comunicato stampa

Il comitato per il NO al referendum costituzionale, appello al voto

1' di lettura
377

da Comitato per il No al referendum costituzionale


In questi ultimi giorni diversi osservatori politici stanno concordando sull’incredibile e insperata rimonta del NO al referendum costituzionale del 20 settembre. Si recupera un punto al giorno e il trend è in continua crescita: la partita è ancora tutta aperta!

Il PD è già spaccato da tempo, lo stesso fronte dei 5 Stelle si incrina e nelle ultime ore anche diversi esponenti della Lega si stanno esprimendo per il NO.
Al netto delle diverse finalità politiche di questi esponenti, è indubbio che le forze politiche e l’elettorato si stiano interrogando sulla pericolosità dell’esito confermativo di questo referendum mettendo in evidenza tutta la sensibilità democratica dei cittadini.

VOTIAMO NO PERCHE’ nessuno crede più alla fandonia del risparmio: il taglio secco e incosciente dei parlamentari avrebbe dei costi ben più alti in termini di rappresentanza e democrazia.

VOTIAMO NO PERCHE’ nessuno crede neanche all’impegno di una nuova legge elettorale che bilanci questa scriteriata riduzione dei membri del parlamento: in commissione Affari costituzionali sono volati stracci e il testo base è stato approvato tra le proteste della destra e le astensioni strategiche di IV e Leu.

VOTIAMO NO PERCHE’ siamo chiamati sia ad eleggere i nostri rappresentanti in Comune e in Regione sia a difendere l’istituzione parlamentare minacciata da pericolosi avventurieri: impossibile non vedere il legame tra le due cose.

VOTIAMO NO PERCHE’ non possiamo consentire che la rappresentanza venga mutilata e ridotta a pochi deputati controllati e manipolati dalle segreterie così come dobbiamo scongiurare ancora una volta pericolosi sbilanciamenti verso l’esecutivo.

VOTIAMO NO PERCHE’ non vogliamo ingoiare il frutto avvelenato del populismo e della demagogia.
IL 20 SETTEMBRE AL REFERENDUM COSTITUZIONALE VOTA NO



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-09-2020 alle 12:15 sul giornale del 18 settembre 2020 - 377 letture