Corrado Canafoglia (“Civitas Civici”): un appello al cambiamento ed al voto utile

3' di lettura Senigallia 18/09/2020 - La campagna elettorale è arrivata per fortuna alla fine ! Ora spetta agli elettori decidere se cambiare o meno il “sistema” che ha governato la Regione.

Volete continuare a far governare chi ha depotenziato il nostro Ospedale ? chi ha venduto l’Aeroporto di Falconara ad un fondo inglese dopo aver gettato € 100 milioni di denaro pubblico senza risollevarlo, facendo di un’infrastruttura basilare per l’economia anche turistica della Regione uno scatolone vuoto con i dipendenti che rischiano il posto di lavoro ? chi continua a lasciare Senigallia sotto il rischio esondazione del Fiume Misa nonostante l’alluvione di maggio 2014 abbia cagionato la morte di 4 concittadini ed € 180 milioni di danni senza dimenticare un processo penale a carico di chi oggi si candida a guidare la Regione, pur riconoscendogli la presunzione di innocenza ? chi non ha gestito la ricostruzione del terremoto? chi rispedisce in Europa il 74% dei fondi comunitari perché non riesce ad intercettarli a favore di Enti locali ed imprese del territorio ? chi non si preoccupa che oltre 10.000 giovani marchigiani all’anno vanno fuori Regione per lavoro e per studio e non fanno ritorno, così tra 10 anni la Regione sarà priva delle loro risorse per continuare ad essere competitivi sui mercati internazionali ? chi si è distaccato dai problemi della gente e delle imprese calando decisioni dall’alto e costringendo i cittadini a costituirsi in comitati ? Anche il partito che governa la Regione da sempre si è reso conto delle criticità e cosa ha fatto?

Ha tolto Ceriscioli per metterci Mangialardi, due facce della stessa medaglia ! Solo questo fatto è un’ammissione chiara del fallimento di una classe politica che da alcuni anni governa le Marche e non è una questione di partito, ma di persone . In Emilia Romagna c’è Bonaccini e le cose vanno bene , qui la classe politica dello stesso partito ha una diversa capacità amministrativa ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti!

Ho accettato la candidatura a consigliere regionale per contribuire ad invertire la rotta , apportando la mia esperienza lavorativa fatta di tante battaglie , la mia determinazione e la mia libertà di agire. Intendo rappresentare i cittadini , i comitati , gli elettori del centrodestra e quelli delusi del centrosinistra. Da subito, se eletto, aprirò un ufficio dove cittadini , imprese, comitati, associazioni ed Enti potranno entrare e rivolgersi senza filtri o raccomandazioni per presentare istanze e progetti, per seguire l’iter amministrativo di pratiche che interessano, per controllare il mio operato, per supportare la mia attività consiliare e per non lasciarmi solo nelle battaglie che intendo portare avanti anche in Regione. Da subito mi occuperò dello stato dell’Ospedale di Senigallia e delle sue necessità per fermare il suo depotenziamento.

Da subito chiederò l’apertura di un tavolo imprese – banche per bilanciare lo squilibrio venutosi a creare nel territorio marchigiano dopo che San Paolo Intesa ha acquisito Banca Marche , Ubi banca e Carifabriano , nonché la riapertura della Commissione regionale di inchiesta sul crack banca Marche per capire il ruolo avuto da Bankitalia. Da subito mi occuperò della mitigazione del rischio idrogeologico del Fiume Misa. Ce la farò ? Dipende da Voi ! Se vorrete concedermi la Vostra fiducia con il Vostro Voto e se non mi lascerete solo in questa avventura, una volta eletto .


da Corrado Canafoglia
Candidato consigliere regionale nella lista “Civitas Civici”







Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 18-09-2020 alle 10:01 sul giornale del 18 settembre 2020 - 449 letture

In questo articolo si parla di politica, corrado canafoglia, spazio elettorale autogestito, Civitas Civici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bwnG





logoEV